/ Politica

Politica | 07 marzo 2020, 10:40

PD Piemonte: "Non c'è polemica politica. Siamo a disposizione per questa emergenza, nessuno venga lasciato indietro"

"Chiediamo a Cirio che incontri anche i consiglieri del centrosinistra, che hanno elaborato una proposta dotata di coperture, per intervenire sin da subito, in maniera complementare al Governo"

PD Piemonte: "Non c'è polemica politica. Siamo a disposizione per questa emergenza, nessuno venga lasciato indietro"

Riceviamo e pubblichiamo le considerazioni del PD Piemontese, in merito all'emergenza Coronavirus.

Il PD Piemontese esprime profonda gratitudine nei confronti degli operatori del sistema sanitario, che in questa fase di impegno straordinario stanno dimostrando preparazione, abnegazione e dedizione.

Piena solidarietà nei confronti delle famiglie e dei malati di coronavirus: nessuno deve essere lasciato indietri, tutti devono seguire le prescrizioni dell’Istituto Superiore di Sanità e adottare comportamenti che riducano al minimo la possibilità di contagio.

Spazio per la polemica politica non c’è: rivendichiamo un atteggiamento di serietà e impegno comune, come sollecitato anche dal Presidente della Repubblica Mattarella nel suo messaggio alla nazione.

Apprezziamo, dunque la scelta del Presidente Cirio di incontrare i Parlamentari di tutti i partiti perché si facciano portatori, insieme, delle esigenze del Piemonte in relazione alle misure che saranno presentate dal Governo la prossima settimana, a supporto dell’economia italiana.

Chiediamo che la stessa attenzione sia dedicata anche alle proposte dei Consiglieri Regionali di opposizione. Con spirito collaborativo, riteniamo che le misure del Governo e quelle della Regione debbano considerarsi complementari. Affinché effettivamente lo siano, non occorre promuovere gare a chi arriva prima, ma è necessario lavorare per armonizzare le misure dei due livelli. Per questo crediamo che sia opportuno rivedere non solo il cosiddetto “Piano competitività della Regione Piemonte”, realizzato attraverso risorse individuate dalla Giunta Chiamparino, alla luce delle emergenze economiche determinate dal coronavirus, ma anche lo stesso bilancio regionale, dove si incontrano, ad oggi, scelte di natura fiscale ed economica concepite prima e indipendentemente dall’emergenza sanitaria.

A proposito di questo, chiediamo che il Presidente Cirio e la sua Giunta incontri anche i consiglieri del centrosinistra, che hanno elaborato una proposta dotata di coperture, per intervenire sin da subito, in maniera complementare al Governo, per affrontare la crisi economica delle prossime settimane. Il congelamento dell’Irap per questa primavera, l’integrazione al reddito con cassa integrazione in deroga e supporto ai comparti più colpiti (a partire dal turismo e dalla cultura), oltre che un coordinamento maggiore con il sistema bancario per agevolare l’accesso al credito. Ora l’emergenza sanitaria e l’obiettivo della riduzione del contagio sono prioritari su tutto: noi, con spirito cooperativo, ci siamo.

La Segreteria Regionale

I Segretari Provinciali e metropolitano di Torino

I Consiglieri Regionali del PD Piemontese

I Parlamentari del PD Piemontese

Al direttore

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium