/ Attualità

Attualità | 25 marzo 2020, 19:40

Coronavirus, Rasero: "Grazie al console cinese Song, che oggi ci ha donato 5mila mascherine, guanti e camici" (VIDEO)

Nel pomeriggio di oggi un nuovo decesso ad Asti. 132 i ricoverati al Massaia. 269 i positivi nell'Astigiano. Il primo cittadino: "I contagi non si stanno fermando. Servono ancor più impegno e pazienza"

Coronavirus, Rasero: "Grazie al console cinese Song, che oggi ci ha donato 5mila mascherine, guanti e camici" (VIDEO)

Anche questa sera il sindaco di Asti, Maurizio Rasero, ha aggiornato i cittadini in merito all'emergenza da Covid-19, nell'ambito del suo briefing quotidiano online.

Non abbandonate gli animali

Il primo cittadino ha subito lanciato un importante appello. "Non dateci ulteriori preoccupazioni. Non abbandonate i vostri animali, è sempre un bruttissimo gesto, ma lo è ancor più in questa situazione". Nello specifico, l'OIPA Italia Onlus si è messa a disposizione anche del nostro Comune per tutelare i nostri amici a quattro zampe, magari soli per quarantene o ricoveri dei loro padroni.

La solidarietà del mondo del Palio

Inoltre, il primo cittadino ha ringraziato l'intero mondo del Palio di Asti, che si sta mobilitando per raccogliere materiali e denaro per il Cardinal Massaia. 

Monitor parametrici dal Collegio dei Rettori

Nel dettaglio, il Collegio dei Rettori ha predisposto l'acquisto di due monitor parametrici per il Massaia.

Una parte della Croce Rossa di Asti a Bergamo

Il sindaco Rasero ha poi ringraziato i tre volontari della Croce Rossa di Asti, andati in questi giorni in aiuto alle forze presenti a Bergamo.

Ringraziamenti speciali, questa sera, anche alle Guardie Particolari Giurate (GPG).

Dalla Cina un regalo con il cuore

Anche il Comune di Asti è oggetto di una vera e propria cordata di solidarietà. Nella giornata di oggi, infatti, il console cinese Xuefeng Song ha inviato alla nostra città 5mila mascherine, 5mila guanti e 350 camici.

Protezione Civile degli Alpini fuori dalle Poste

Un impegno costante e significativo da parte di tutti. La Protezione Civile degli Alpini in questi giorni di emergenza sarà presente fuori dalle filiali delle Poste di Asti per controlllare che non ci siano assembramenti. 

132 ricoverati, ma il 30% è dell'Alessandrino

Attualmente sono 132 le persone ricoverate al Cardinal Massaia di Asti, di cui 16 in terapia intensiva. 18 nell'Astigiano le persone in attesa dell'esito di tampone, mentre si attestano a circa 200 quelle in isolamento domiciliare. È importante ricordare che tra i pazienti ricoverati circa il 30% proviene dall'Alessandrino e, più in generale, da fuori provincia. 

"La nostra curva si è allentata: cresce comunque, ma più lentamente. Il raddoppio dei positivi avviene in un periodo più lungo. C'è stato un forte impegno, ma stiamo comunque salendo. I contagi non si stanno fermando. Dobbiamo impegnarci ancora di più e avere ancor più pazienza", ha spiegato il primo cittadino.

BOLLETTINO CONTAGI ORE 19

SETTE NUOVI GUARITI

Questo pomeriggio, l’Unità di crisi della Regione Piemonte ha comunicato la guarigione virologica di altri sette pazienti: si tratta di tre residenti in provincia di Torino (un bambino di 3 anni, e due donne rispettivamente di 51 e di 58 anni); di un uomo di 55 anni e di una donna di 69 anni dell’Alessandrino; di una donna di 45 anni del Cuneese e di un uomo di 40 proveniente da fuori regione.

Il totale dei guariti in Piemonte sale così a 26: 2 nell’Alessandrino, 5 nell’Astigiano, 3 nel Cuneese, 3 a Novara, 10 a Torino, 1 a Vercelli, 2 extra-regione.

TRENTAQUATTRO DECESSI

Sono 34 i decessi di persone positive al test del “Coronavirus Covid-19” comunicati questo pomeriggio dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte: 19 in provincia di Torino, 3 nel Biellese, 7 nell’Alessandrino, 2 nel Novarese, 1 nel Cuneese, 1 nell’Astigiano e 1 residente fuori regione.

Il totale complessivo è ora di 483 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi su base provinciale: 119 ad Alessandria, 16 ad Asti, 41 a Biella, 29 a Cuneo, 63 a Novara, 153 a Torino, 24 a Vercelli, 30 nel Verbano-Cusio-Ossola, 8 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

SITUAZIONE CONTAGI

Sono 6.193 le persone finora risultate positive al “Coronavirus Covid-19” in Piemonte: 956 in provincia di Alessandria, 269 in provincia di Asti, 336 in provincia di Biella, 457 in provincia di Cuneo, 541 in provincia di Novara, 2.902 in provincia di Torino, 315 in provincia di Vercelli, 248 nel Verbano-Cusio-Ossola, 57 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 112 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati sono 3.041, di cui 382 in terapia intensiva. Sono 2.643 le persone in isolamento domiciliare.

I tamponi diagnostici finora eseguiti sono 17.509, di cui 10.404 risultati negativi.

Elisabetta Testa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium