/ Attualità

Attualità | 07 aprile 2020, 13:21

Emergenza coronavirus, il commissario Arcuri contro il caro mascherine: "Non si specula sui bisogni e sulla vita degli altri"

"State attenti alle illusioni ottiche, ai pericolosi miraggi, non siamo a pochi passi dall'uscita dell'emergenza", ha aggiunto

Emergenza coronavirus, il commissario Arcuri contro il caro mascherine: "Non si specula sui bisogni e sulla vita degli altri"

16.523 vittime. Lo ha ripetuto quattro volte il commissario straordinario per l'emergenza Domenica Arcuri nel corso del suo punto stampa quotidiano dalla sede nazionale della Protezione civile per aggiornamenti sulla gestione della crisi.

"Torno a supplicarvi, nelle prossime ore, nei prossimi giorni, non cancellate questo numero dalla vostra memoria. State attenti alle illusioni ottiche, ai pericolosi miraggi, non siamo a pochi passi dall'uscita dell'emergenza, non siamo ad una ipotetica ora X che ci riporterà con un battito di ciglia alla situazione di prima. Nulla di più sbagliato che immaginare un imminente liberi tutti. E' vero esattamente il contrario. Al più siamo all'inizio di una lunga fase di transizione, sarebbe imperdonabile non perseverare rendendo inutili i sacrifici fatti nei giorni che abbiamo alle nostre spalle. Non commettiamo errori nei prossimi giorni, saranno fondamentali" ha spiegato Arcuri.

Le mascherine vendute a prezzi alti al centro del suo discorso: "Sono contrario ogni forma di facile e irresponsabile scandalismo, spero alla fine di questa emergenza di averlo dimostrato a chi non lo crede. Mai generalizzare, si farebbe un grave torto agli italiani onesti che stanno svolgendo il loro lavoro, anche pochi casi sono intollerabili vanno denunciati e combattuti. Le forze dell'ordine, che ringrazio, sono intervenute e continueranno a farlo anche sulla base di nostre segnalazioni. Una mascherina chirurgica non può essere venduta in una fase di grave emergenza sanitaria ad un prezzo dieci volte maggiore al suo costo, non è libertà di mercato ma è una speculazione due volte insopportabile. Non si specula sui bisogni e sulla vita degli altri. Nemmeno una delle segnalazioni è rimasta o rimarrà inevasa. La solidarietà e il civismo vinceranno contro la speculazione e il cinismo" ha continuato il commissario.

Sul tema delle forniture e i prezzi d'acquisto, dopo aver messo online i dati sulle forniture alle regioni, verranno messi anche tutti i dati sugli acquisti, con le indicazioni dei fornitori, le quantità e le modalità di ingaggio.

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium