/ Attualità

Attualità | 10 luglio 2020, 15:47

Estesa fino al 31 agosto la validità delle carte d’identità scadute, salvo che ai fini d’espatrio

Per quest’ultima esigenza, ad Asti è necessario procedere al rinnovo secondo le norme indicate dall’Urp comunale

Estesa fino al 31 agosto la validità delle carte d’identità scadute, salvo che ai fini d’espatrio

Uno specifico decreto legge del marzo scorso, ha prorogato al 31 agosto prossimo la validità delle carte d’identità scadute, senza che rilevi la durata del periodo trascorso dalla data di scadenza, o delle carte in scadenza dopo l’entrata in vigore del decreto legge. La proroga riguarda sia le carte d’identità "cartacee" che quelle "elettroniche", per questo motivo non vi è urgenza di rinnovare la carta prima di tale termine. Rimane invece limitata alla data di scadenza del documento la validità ai fini dell'espatrio, pertanto coloro che intendono recarsi all’estero prima del 31 agosto sono tenuti a rinnovare la loro carta d’identità.

A LUGLIO E AGOSTO PRENOTAZIONI SOLO TELEFONICHE

In tale ottica, il Comune di Asti ricorda che per i mesi di luglio e agosto il servizio di prenotazione delle carte viene gestito dall’ufficio Urp solo telefonicamente ai numeri 0141/399635 o 0141/399399, mentre per gli appuntamenti dal mese di settembre sarà possibile procedere a prenotare in autonomia come di consueto dall’agenda on line presente sul sito del Comune di Asti con l’apposito link “L’ANAGRAFE CAMBIA – prenota il tuo appuntamento”

Per ovviare al periodo di inattività del servizio di erogazione di carte d’identità dovuto al lockdown, durante il mese di luglio sono state previste aperture straordinarie, che hanno permesso di ampliare il servizio per soddisfare le esigenze di quei cittadini che hanno necessità di ottenere il rilascio o il rinnovo del documento di riconoscimento in scadenza nel periodo estivo.

LA DOCUMENTAZIONE NECESSARIA

Si ricorda di presentarsi agli appuntamenti in orario, portando:

  • n. 1 fototessera recente (massimo 6 mesi) conforme alle regole ICAO (Ente deputato alla standardizzazione dei documenti di viaggio)

  • carta d'identità precedente. Qualora il precedente documento sia valido, ma è stato smarrito o rubato: denuncia di smarrimento/furto rilasciata dalla Questura, dai Carabinieri o dalla Polizia Locale una foto recente in formato tessera.

Per i minori è necessaria la presenza dell’interessato e di entrambi i genitori, muniti di documento di identificazione (nel caso di rilascio della carta di identità valida per l’espatrio); nel caso in cui uno dei due genitori sia impossibilitato a presentarsi agli sportelli, il genitore che accompagna il minore allo sportello dovrà presentare il modulo di assenso al rilascio della carta di identità del genitore assente (con allegata copia del documento di identificazione del sottoscrittore).

In caso di prima emissione della carta, per il minore servono entrambi i genitori o il genitore presente dovrà essere accompagnato da altra persona maggiorenne munita di documento di identificazione che possa testimoniare in merito all’identità del minore. Per i cittadini stranieri si richiede anche il permesso di soggiorno o ricevuta del kit postale con passaporto o carta d'identità precedente (se esistente).

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium