/ Attualità

Attualità | 12 luglio 2020, 10:40

Il dolore del sindaco di Villanova per le premature scomparse di Marco Saccoman e Leila Kone: "Vite spezzate troppo presto"

Christian Giordano: "Le parole dei genitori mi aiutano ad avvicinarmi a Dio, che sa scegliere i suoi messaggeri ma sta ad ognuno di noi saperne cogliere il messaggio"

Il dolore del sindaco di Villanova per le premature scomparse di Marco Saccoman e Leila Kone: "Vite spezzate troppo presto"

E' ancora vivo e forte nella comunità astigiana il dolore per le morti di Marco Saccoman e Leila Kone, due vite spezzate troppo presto, uno a seguito di un terribile incidente, l'altra a causa della febbre gialla contratta in Costa d'Avorio.

Anche il sindaco di Villanova, Christian Giordano, ha voluto esprimere il suo sentimento di partecipazione e di vicinanza ai parenti: "Ho pensato a lungo se parlarne qui, perché la tragedia di due famiglie non merita spettacolarizzazione ma, rispetto si, e, forse, è giusto dedicare un pensiero ai cari che provano un dolore che io non posso comprendere", ha scritto sulla sua pagina Facebook.

"Conoscevo Marco Saccoman molto bene perché aveva passato tanti anni tra i corridoi del bar di mia mamma. Conoscevo altrettanto bene Leila, alla quale avevo avuto il privilegio di concedere la cittadinanza italiana, aspetto di cui mi aveva ampiamente, direi anche immeritatamente, ringraziato per averla aiutata con una dedica, che ricorderò sempre, al sottoscritto per la sua partecipazione agli internazionali di Atletica a Grosseto".

"Non voglio parlare della loro morte, assurda e prematura", ha detto ancora Giordano, "ma del filo conduttore che lega due famiglie straziate dalla tragedia. Le parole dei genitori di Marco e di quelli di Leila mi aiutano ad avvicinarmi a Dio, io che faccio spesso fatica a sentirne l'esistenza. Nella tragedia della morte di un figlio o di una figlia, ho sentito dalle loro parole l'attaccamento a Dio ed attraverso loro ne colgo l'essenza, come un'illuminazione".

"Forse Dio sa scegliere i suoi messaggeri ma sta ad ognuno di noi saperne cogliere il messaggio", ha concluso il sindaco di Villanova d'Asti.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium