/ Eventi

Eventi | 19 ottobre 2020, 17:50

Tutto esaurito per "Guarda che silenzio che c'è", firmato Ecomuseo Basso Monferrato Astigiano

Lo spettacolo si è svolto nel fine settimana appena trascorso. Il prossimo appuntamento è per sabato 24 a Valfenera

Tutto esaurito per "Guarda che silenzio che c'è", firmato Ecomuseo Basso Monferrato Astigiano

L’Ecomuseo Basso Monferrato Astigiano realizza in ottobre una serie di eventi di teatro, musica e memoria a conclusione del percorso di raccolta di testimonianze sul 2020, un anno che è di fatto storia.

Il progetto è realizzato con il patrocinio della Provincia di Asti e il contributo della Regione Piemonte e della Fondazione CRAsti e della Fondazione CRT.

L’evento principale è una camminata teatrale dal titolo “Guarda che silenzio che c’è” con in scena otto artisti di ARchivio TEatralità POpolare e Faber Teater, in forma itinerante per il pubblico, che è stata realizzata anche a Castagnole Monferrato nello scorso weekend, a partire dal cortile dei "Camminatori di domande" e fino alla Tenuta La Mercantile.

Per entrambe le recite in programma c’è stato il tutto esaurito in prenotazione, con il pubblico che ha seguito con grande emozione ed apprezzamento l’evento nel pieno rispetto del protocollo per il distanziamento nello spettacolo dal vivo.

“Quelle che vengono messe in scena e messe in musica sono le nostre emozioni, i nostri sentimenti, le nostre parole per raccontarlo. Quello che vediamo, nelle tappe della restituzione, siamo noi", ha commentato la presidente dell’Ecomuseo BMA, Elisabetta Serra:

La parte teatrale musicale, a cura di Joint Music, ha visto in scena la musica con il Trio Quodlibet.

Prossimo appuntamento sabato 24 a Valfenera, sempre a piccoli gruppi alle 15 e 17, con prenotazione obbligatoria al 3392532921.

Info: www.ecomuseobma.it www.archivioteatralita.it e su facebook e instagram.

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium