/ Cronaca

Cronaca | 19 novembre 2020, 09:58

"Nonostante decine di segnalazioni, da giorni il nostro telefono è muto, un danno incalcolabile per i pazienti. Grazie Telecom"

Una segnalazione di un medico di Medicina Generale, lamenta un grave disservizio. "Al telefono tutto il giorno per attività Covid, routine e vaccini. A che serve dire alle persone di stare a casa"?

"Nonostante decine di segnalazioni, da giorni il nostro telefono è muto, un danno incalcolabile per i pazienti. Grazie Telecom"

"Il telefono salva la vita" recitava uno spot di una famosa azienda telefonica. La stessa che in questi giorni sta creando seri problemi ad uno studio medico di piazza Statuto che vede i suoi 4 soci, sull'orlo di un collasso emotivo e professionale.

Ed è proprio il caso di sottolineare che, in questo momento di grave emergenza per il nostro Paese, il telefono aiuti davvero a salvare delle vite, più che mai perché le persone sono state invitate dai loro medici a stare a casa e telefonare al medico di famiglia che, come abbiamo più volte raccontato, è il filtro indispensabile tra i malati e il Sistema Sanitario.

Il dottor Marco Penna, dello studio associato di piazza Statuto, segnala che da venerdì 13 novembre, il loro telefono è muto, anzi peggio, chi telefona si sente rispondere che "Il numero è inesistente".

"Inutile dire - spiega il dottore - che abbiamo fatto decine di segnalazioni a Telecom. A tutt’oggi, giovedì 19 novembre nessuno ha risolto il problema. In questo periodo, con le limitazioni che ci sono e le raccomandazioni a non far muovere le persone da casa, circa un astigiano su quindici non ha la possibilità di contattare lo studio medico. Prenotazioni per visite, esami, medicine, vaccini? Tutto bloccato".

Un danno grave per i pazienti, magari anziani o malati, che si ritrovano alle prese con un ulteriore problema. "Noi medici, continua Penna, già al cellulare tutto il giorno per occuparci dei pazienti Covid e occupati anche nella 'solita' attività pre-Covid e occupati tutti i fine settimana per somministrare i vaccini, tamponiamo come umanamente e fisicamente ci è possibile. Il danno per noi e soprattutto per i pazienti è incalcolabile. Grazie Telecom".

Betty Martinelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium