/ Attualità

Attualità | 30 novembre 2020, 07:49

Qualità della vita, Asti perde ancora 5 posizioni ed è al 63° posto. Pessima per l'Ambiente e per la Salute

Lo dice l'ultima edizione della classifica stilata da ItaliaOggi e Università La Sapienza. Asti tra i primi posti per Affari e lavoro e Reddito

MerfePhoto

MerfePhoto

Il posto dove si vive meglio in Italia? Pordenone. Lo dice l'ultima edizione dell'indagine realizzata da ItaliaOggi in collaborazione con l'Università La Sapienza di Roma. L'anno scorso al primo posto era collocata Trento.

E Asti? Sono tante le variabili prese in esame dall'indagine, rispetto allo scorso anno perde ancora 5 posizioni e si piazza al poco lusinghiero 63° posto subito prima di Torino e dopo Massa Carrara. Fanalino di coda Foggia.

Curiosità Ascoli Piceno che dalla 37 posizione svetta quest'anno alla 5.

Il punteggio di Asti è 508,52, mentre quello della prima in classifica è 1000.

Buona la posizione della nostra città per quanto riguarda Affari e Lavoro, dove si colloca al 20° posto, decisamente insufficiente per l'Ambiente dove si colloca all'81° posto, 67° posto nella voce Reati e Sicurezza.

Accettabile il parametro della sicurezza sociale che la posiziona al 41° posto, mentre per Istruzione e Formazione è al 74° posto. Praticamente al fondo della classifica sul fattore Popolazione, 97° posto.

Pessimo il parametro Sistema Salute: 103° posto, quasi al fondo della classifica.

Nella classifica del Tempo libero Asti si piazza al 43° posto, mentre si trova tra i primi posti per Reddito e ricchezza, 30° posto.

Betty Martinelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium