/ Cronaca

Cronaca | 13 febbraio 2021, 07:45

Rinvio a settembre per un processo che vede parte lesa una ditta di amaretti di Mombaruzzo

Il procedimento vede imputati due nicesi e un manager torinese residente nel Savonese

Tribunale di Alessandria

Il tribunale di Alessandria

Si è conclusa con un nulla di fatto l'udienza preliminare al Tribunale di Alessandria che giovedì, davanti al gup Aldo Tirone, ha visto imputati due astigiani residenti a Nizza Monferrato e un manager torinese residente nel Savonese, accusati di aver generato un danno patrimoniale all'azienda di amaretti “Vicenzi Franco Srl” di Mombaruzzo.

L'udienza, infatti, è slittata a settembre per problemi di notifica di uno degli imputati.

I tre imputati nel 2016 durante un'assemblea del CdA dell'azienda - si legge negli atti processuali - avrebbero deliberato di riconoscere e attribuire a uno di loro un compenso annuo di 12 mila euro e di sottoscrivere un contratto di consulenza aziendale a una società con sede a Torino, di cui era proprietario proprio il torinese.

Tra le ipotesi di reato infedeltà patrimoniale degli amministratori e violenza privata.


Elisabetta Testa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium