/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 03 maggio 2021, 18:46

Dal 6 al 16 maggio alla Bottega Rava e Fava sarà “Tomato Revolution”

Una vera e propria filiera etica con l’obiettivo di valorizzare prodotti nati su terreni liberi da mafie o a rischio di spopolamento

Locandina della campagna Rava e Fava

Dal 6 al 16 maggio, alla Bottega Rava e Fava di via Cavour sarà tempo di rilanciare “Tomato Revolution” Altromercato, progetto etico nato dalla passione per un’agricoltura che coltiva diritti e futuro, consolidando una filiera biologica, sostenibile, legale e trasparente del pomodoro: una vera filiera etica di questo ortaggio.

L’obiettivo è di valorizzare i prodotti nati in Italia, su terreni liberi dalle mafie o a rischio di spopolamento e sfruttamento, realizzati grazie al lavoro di realtà impegnate nella lotta al caporalato, nell’integrazione e responsabilità sociale. Tre le varietà di pomodoro coltivate con metodo biologico rinnovando ricette tradizionali italiane.

Tomato Revolution coinvolge 3 cooperative  e 60 piccoli produttori, attivi in territori ad alto rischio di sfruttamento della manodopera, che nel 2019 hanno prodotto circa 76.000 vasetti di specialità enogastronomiche biologiche poi vendute tramite Altromercato.

È il frutto della realizzazione di una filiera etica alternativa che mette al centro i diritti delle persone e il rispetto dell’ambiente in un mercato del lavoro distorto, nel quale circa 430mila lavoratori, nel 2018, sono stati sfruttati, vittime del caporalato, con una paga ridotta a meno della metà rispetto a quella garantita dai contratti nazionali.

I pomodori della Tomato Revolution vengono coltivati dalle cooperative Rinascita (PA), Prima Bio (FG) con programmi di agricoltura di impatto sociale in zone a forte rischio di spopolamento e di sfruttamento della manodopera e da Pietra di Scarto (FG) che utilizza beni e terreni confiscati alle mafie. Una rivoluzione dal sapore autentico.

Ciascun prodotto si differenzia per sapore, consistenza e utilizzo principale, per dare una risposta alle diverse esigenze. Il risultato sarà un piatto di pasta più buono del solito.

  

I PRODOTTI TOMATO REVOLUTION, TUTTI BIO

Prodotto simbolo di Tomato Revolution sono la passata di pomodoro, densa e vellutata della varietà Siccagno di Valledolmo (PA) e la passata di pomodoro ciliegino, realizzati dalla Cooperativa Prima Bio nel Parco Naturale del Gargano. Sono entrambe frutto di un’agricoltura che rispetta i tempi della natura: i pomodori, maturati al sole e selezionati a mano, sono lavorati subito per mantenere un sapore intenso e armonioso. La passata di pomodoro Tomato Revolution è realizzata anche con i pomodori provenienti dalla Cooperativa Pietra di Scarto sorta a Cerignola, in Puglia, su 3 ettari di terreni confiscati alla mafia.

Negli ultimi anni si sono aggiunte le produzioni di pelati in salsa e del raffinato sugo al finocchietto.

Durante questo periodo vi sarà un invito alla prova per i consumatori: ogni quattro passate acquistate in omaggio un confezione di sugo al finocchietto.

Files:
 TOMATO REVOLUTION 06-16-05-201 (261 kB)

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium