/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 27 luglio 2021, 07:30

Le storie delle donne con Federica Tripodi a "senzasipario". Sette racconti da 'Io c'ero'

Domani, mercoledì 28 luglio a San Martino Alfieri. Il 1° settembre, spazio alle storie degli uomini, a Revigliasco

Marisa Varvello, tra le voci narranti di "Io c'ero".

Marisa Varvello, tra le voci narranti di "Io c'ero".

Donne protagoniste al terzo appuntamento della rassegna "senzasipario": sotto al titolo "Una voce per raccontare", mercoledì 28 luglio, alle 21 a San Martino Alfieri, l'attrice Federica Tripodi leggerà sette storie al femminile tratte dal libro "Io c'ero" delle autrici astigiane Laura Nosenzo e Loredana Dova.

"I cinquantuno racconti, che spaziano dal fascismo alla liberazione, ci hanno colpiti molto - spiega Mario Nosengo, direttore artistico di "senzasipario" - Sono ricordi inediti che, con sentimenti e atmosfere differenti, parlano della vita quotidiana al tempo della guerra e della Resistenza nelle nostre terre. Abbiamo allora deciso di dedicare a 'Io c'ero' due serate: quella di mercoledì a San Martino Alfieri, con sette storie di donne, e quella del 1° settembre, a Revigliasco, con sette racconti di uomini".

Alla serata, aperta dal saluto del sindaco Andrea Gamba nel Cortile della Canonica, parteciperanno le autrici (ingresso libero).

I brani selezionati dal SEA delle Colline Alfieri, promotore della rassegna itinerante, accompagneranno il pubblico nel coraggioso operare di giovani staffette (Nicoletta Soave, Adelia Pastene Gerbi, Teresa Ebrille) e nelle tinte chiaroscure, tra allegria e paura, di una serata al ballo interrotta dal rastrellamento fascista (Carla Montaldo). Ci sono poi le emozioni che attraversano i ricordi delle figlie dei partigiani (Lorenza Balbo, Enza Prunotto) e degli internati militari (Marisa Varvello).

"Con questo appuntamento - dice Happy Ruggiero, anima del SEA (Servizio Emergenza Anziani) - vogliamo dare il giusto riconoscimento al ruolo delle donne, non sempre considerate come si dovrebbe, nella guerra di Liberazione. In tempi come questi è obbligatorio ricordare. Le storie di 'Io c'ero' lo fanno con la delicatezza che è giusto usare quando i ricordi intimi si porgono per la prima volta a chi legge o ascolta".  

Durante la serata sarà possibile acquistare il libro, edito da Provincia di Asti e Araba Fenice.

Il 1° settembre le storie di "Io c'ero" saranno lette a Revigliasco da Mario Nosengo.

La rassegna, sostenuta da Regione Piemonte (Direzione Sanità e Welfare) e Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, proseguirà fino al 9 settembre toccando San Damiano, Cisterna, Tigliole, Celle Enomondo, Ferrere, Revigliasco e Antignano.

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium