/ Eventi

Eventi | 02 agosto 2021, 15:57

Dall'11 settembre al 3 ottobre Asti tornerà ad essere 'capitale' del buon bere

Cinquantacinquesima edizione per la "Douja d'Or", nuovamente estesa su quattro settimane dopo l'esperimento dello scorso anno

La Douja d'or simbolo della manifestazione in uno scatto di Efrem Zanchettin - MerfePhoto

La Douja d'or simbolo della manifestazione in uno scatto di Efrem Zanchettin - MerfePhoto

Dall’11 settembre al 3 ottobre prossimo, ad Asti si rinnoverà l’appuntamento con la “Douja d’Or”, una delle manifestazioni più apprezzate dagli amanti del buon bere.

Dopo il successo dell’esperimento dello scorso anno, conseguente la necessità di ridurre i possibili assembramenti e conseguentemente aumentare la sicurezza di operatori e fruitori, anche questa 55esima edizione si svilupperà nell’arco di quattro fine settimana. Celebrando le eccellenze vinicole in alcune delle più suggestive location cittadine, quali il Teatro Alfieri, piazza Roma, Palazzo Ottolenghi, piazza San Secondo e il Palazzo del Michelerio.

Il grande protagonista della manifestazione sarà, come di consueto, il vino, conosciuto e amato in tutto il mondo, da abbinare a piatti della tradizione, formaggi tipici e menù speciali: l’Asti spumante e il Moscato d’Asti Docg, la Barbera d’Asti e i Vini del Monferrato, insieme alle etichette di tutte le denominazioni piemontesi riunite da Piemonte Land of Wine, il consorzio che rappresenta tutti i 14 Consorzi piemontesi del vino ufficialmente riconosciuti dal Ministero dell’Agricoltura, ai vini biologici,  al vermouth e ai Vini aromatizzati in purezza e in miscelazione.

Si svolgeranno degustazioni tra oltre 500 etichette, saranno coinvolti ristoranti, agriturismi e bar che proporranno le eccellenze enogastronomiche del territorio. E ancora, masterclass ma anche arte, incontri, mostre, visite guidate alla scoperta di Asti, del Monferrato e delle sue colline patrimonio dell’UNESCO.

Rendendo possibile prenotare in anticipo gli appuntamenti a numero chiuso, collegandosi al sito www.doujador.it, la kermesse offrirà anche la possibilità di costruire il proprio viaggio nel gusto su misura sulle proprie passioni ed esigenze.

Assolutamente da non perdere, tra le novità 2021, la Cantina della Douja d’Or, una vera e propria enoteca che verrà allestita in piazza San Secondo: una tappa irrinunciabile per ogni amante del vino, dove saranno raccolte le migliori produzioni vinicole del territorio per scoprire, conoscere e acquistare le migliori etichette piemontesi.

La Douja D’or è organizzata da Camera di Commercio di Alessandria-Asti attraverso l’Azienda speciale della Camera di commercio di Asti per la promozione e per la regolazione del mercato, da Piemonte Land of Wine e da Fondazione Asti Musei con il Patrocinio di Regione Piemonte, Provincia di Asti, Comune di Asti e con la partecipazione del Consorzio dell’Asti del Moscato d’Asti Docg, del Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato, dell’Associazione produttori di vino biologico, in collaborazione con l’Unione Industriale di Asti e l’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium