/ Sanità

Sanità | 14 ottobre 2021, 15:21

La Regione “apre” anche gli hotspot all’effettuazione dei tamponi rapidi a pagamento

La decisione è stata adottata per supportare il sistema sanitario in vista dell’imminente obbligo di green pass per accedere ai luoghi di lavoro

Un tampone covid-19

Al fine di fornire un supporto a farmacie e lavoratori privati, in questi giorni “presi d’assalto” da richieste e prenotazioni per l’effettuazione di tamponi rapidi in vista dell’entrata in vigore dell’obbligo di Green Pass per poter accedere ai luoghi di lavoro, la Regione Piemonte ha deciso di consentire l’effettuazione dei tamponi rapidi anche negli hotspot pubblici sul territorio.

Pertanto, nelle giornate di sabato e domenica, i cittadini potranno effettuare i tamponi rapidi anche nelle strutture pubbliche messe a disposizione dalle Asl, il cui elenco e relativi orari di accesso verrà reso disponibile da domani sul sito della Regione. Il pagamento della prestazione sarà effettuato attraverso il canale digitale PagoPa.

Il presidente della Regione Alberto Cirio e l’assessore alla Sanità Luigi Genesio Icardi sottolineano che: La campagna vaccinale continua a rappresentare la priorità e su questo non si indietreggia di un passo. Ma, alla luce del rischio di attese sulla richiesta di tamponi per l’entrata in vigore dell’obbligo del green pass lavorativo, siamo intervenuti potenziando sia la possibilità di offerta da parte delle farmacie che attraverso gli hotspot delle Asl. Naturalmente parliamo di tamponi rapidi a pagamento, per sostenere il sistema territoriale in questi primi giorni di assestamento”.

Una scelta che Cirio ha condiviso anche con la struttura commissariale guidata dal generale Figliuolo.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium