/ Agricoltura

Agricoltura | 05 novembre 2021, 13:01

Il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato protagonista di più eventi vinicoli

Dal costigliolese “Rossobarbera” a “Golosaria Milano” passando per il “Merano Wine Festival”

Bicchieri con il logo del Consorzio Barbera d'Asti e Vini del Monferrato

Anche il mondo del vino torna agli eventi in presenza e, ovviamente, il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato ricopre un ruolo da assoluto protagonista, operando su più fronti.

Da quello ‘locale’ di Costigliole d’Asti, dove peraltro il Consorzio ha sede presso il castello del paese, in occasione di “Rossobarbera” (5 – 8 novembre). In questo ambito, lunedì 8 è in programma una tavola rotonda intitolata “Nuove sfide e opportunità per gli operatori del settore”, concetto che pone l’attenzione sul binomio vino e turismo, anche in relazione ai mutamenti dei consumi e delle tendenze rappresentate, fra le altre cose, da una nuova generazione di appassionati.

Apre quest’oggi, e si protrarrà fino al 9, anche il “Merano Wine Festival”, che quest’anno festeggia la trentesima edizione. "Finalmente possiamo dirlo: bentornato Merano Wine Festival – commenta Filippo Mobrici, presidente del Consorzio – Aspettavamo con grande impazienza la ripresa di questo importante evento dal vivo. Le aziende e il mondo del vino in generale hanno bisogno di occasioni di incontro e di racconto e trovare a vivere una vetrina di assoluta eccellenza come Merano ci stimola e ci dà nuovo coraggio per guardare al futuro”.

Il Consorzio inaugura oggi, venerdì 5 novembre, il dedicato Welcome to My Place-Spazio Monferrato, area del Merano WineCitylife, il fuorisalone del Festival. Molte le occasioni di incontro e gli spunti per raccontare il Monferrato del vino in una delle vetrine più vivaci e ricercate del panorama nazionale. Banco d’assaggio iniziale con oltre 40 etichette e focus guidato dai sommelier verso nuove scoperte; ma sono in programma anche degustazioni incrociate, come quelle con i formaggi piemontesi o con la pizza, per scoprire le molte declinazioni che il vino può esprimere nei suoi abbinamenti. Appuntamenti che marcano la volontà di trasmettere la varietà e la storia di una regione unica come il Monferrato, Patrimonio dell’Umanità Unesco.

Negli stessi giorni si accendono le luci anche su “Golosaria Milano” (6-8 novembre), dove il Consorzio sarà presente con assaggi di autoctoni e Docg e con il Wine Tasting “L’età della Barbera”, condotta da Paolo Massobrio. La manifestazione propone un’edizione nel segno della connessione fra produttori, botteghe, città e campagna, un principio di sinergia che il Consorzio, cuore unitario del Monferrato del vino, riconosce come vocazione.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium