/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 22 novembre 2021, 08:48

Porte aperte degli stabilimenti agli studenti. La Giornata dedicata alle Piccole e Medie Imprese ha coinvolto 400 aziende

Per l'Astigiano hanno partecipato dieci aziende dell'Unione Industriale. 900 gli studenti che hanno partecipato online

Un momento dell'incontro online

Un momento dell'incontro online

Venerdì scorso si è svolto il PMI Day 2021 organizzato dal Comitato Piccola Industria dell’Unione Industriale della Provincia di Asti, Giornata Nazionale dedicata alle Piccole e Medie Imprese, giornata in cui queste aprono le porte dei propri stabilimenti agli studenti degli istituti superiori.

"Come l’anno scorso, spiega l'Unione industriale di Asti, si è deciso di svolgere l’incontro in modalità videoconferenza, dando comunque agli imprenditori la possibilità presentare le proprie aziende e far conoscere la propria realtà produttiva e i relativi processi industriali".

A livello nazionale, la manifestazione ha coinvolto più di 400 aziende, 500 scuole medie e superiori e circa 45.000 studenti. Dalla prima edizione, i ragazzi coinvolti sono stati 425.000.

Il tema cardine della manifestazione di quest’anno è stata la sostenibilità, tema individuato per la sua rilevanza ed attualità. E’ infatti al centro del PNRR, delle riflessioni emerse dal G20 e dalla Cop26.

L’edizione 2021 del PMI DAY mi è particolarmente cara perché con questa iniziativa chiudo i miei quattro anni alla guida di Piccola Industria – ha sottolineato Carlo Robiglio, presidente Piccola Industria Confindustria nazionale. “Questa manifestazione incarna perfettamente molti dei temi e dei valori che ho messo al centro del mio mandato: cultura d’impresa, responsabilità sociale e sostenibilità. Il tutto nell’incontro e nel dialogo con i ragazzi”.

Per quanto riguarda la nostra Provincia, a questa edizione hanno partecipato dieci aziende aderenti all’Unione Industriale di Asti (BASF ITALIA SPA, BOSCA SPA, CONSOL SRL, C.S. COSTRUZIONI SRL, ELMEG SRL, FIDA SPA, O/CAVA MECCANICA SPA, REY PASTIFICIO SRL, ROBINO & GALANDRINO SPA, TSG ITALIA SRL e VERNAY ITALIA SRL, che hanno “digitalmente” aperto le porte dei propri stabilimenti a circa 900 studenti degli istituti I.T.I.S. Artom di Asti e Canelli, I.P.S.I.A. Castigliano, Istituto Agrario Penna di Asti e San Damiano d’Asti, I.I.S. Pietro Andriano, I.I.S. G.A. Giobert e Istituto Ferrero di Neive.

Questa esperienza ha offerto agli studenti l’opportunità di apprezzare l’impegno e il talento che gli imprenditori quotidianamente condividono con i propri collaboratori nella realizzazione di prodotti e servizi e nell’attività di innovazione, progettazione e sperimentazione.

Molto positivo il riscontro avuto da professori e studenti che hanno apprezzato la volontà del Comitato Piccola Industria di Asti di organizzare un’esperienza come questa nonostante le limitazioni che tutti vivono quotidianamente.

Il Presidente del Comitato Piccola Industria, Eugenio Pinci, ha così commentato la buona riuscita della giornata: “L’apprezzamento da parte dei soggetti coinvolti – professori e studenti in primis - è ciò che ci rende più orgogliosi ed è stato questo il fine che ha animato il nostro spirito nel voler comunque organizzare questa giornata, consci del fatto che apprendere cosa sia un’azienda dalle parole di chi l’azienda la vive ogni giorno, è materia che difficilmente si può studiare sui banchi di scuola. Nel corso degli incontri, siamo comunque riusciti a trasmettere agli studenti le sensazioni che si provano quando si entra in uno stabilimento produttivo, così da poterli avvicinare al mondo del lavoro”.

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium