Cultura e tempo libero | 18 gennaio 2022, 20:54

Il turismo Astigiano? Sul web al momento è, letteralmente, una 'pagina bianca'

Ci siamo calati nei panni di un potenziale turista alle prese con (infruttuose) ricerche di informazioni. Ma, rassicura la responsabile dell'Ente Turismo, presto le cose cambieranno

Immagine generica d'archivio uomo sconfortato al PC

Il moltiplicarsi di eventi di richiamo e la crescente ‘visibilità mediatica’, conseguente anche apposite campagne di marketing attuate per far mettere in risalto le molteplici potenzialità del territorio, stanno contribuendo in modo determinante a rendere Asti e l’Astigiano più ‘appetibile’ dal punto di vista turistico.

Sulla base di ciò, abbiamo voluto immedesimarci in un potenziale turista desideroso di passare qualche giorno nell’Astigiano. E, considerando anche quanto la tecnologia abbia modificato le abitudini di tutti noi anche per quel che riguarda il turismo e il tempo libero, per farlo ci siamo messi di fronte al computer per organizzare il nostro fine settimana ideale.

O quantomeno provarci. Poiché se si inseriscono su Google le parole “Asti” e “turismo”, ovvero due tra le chiavi di ricerca che presumibilmente possono venire in mente a un aspirante turista, il primo risultato che si ottiene rimanda a www.astiturismo.it, ovvero il sito ufficiale pre accorpamento dell’Atl nell’Ente Turismo di Langhe e Roero.

ORGANIZZARE UN SOGGIORNO ASTIGIANO SUL WEB? UN BUCO NELL'ACQUA

Cliccando sul collegamento, però, non si accede al portale che conteneva molteplici informazioni sulle proposte artistiche, architettoniche, paesaggistiche e enogastronomiche dell’Astigiano, bensì ci si trova di fronte a una desolante pagina completamente bianca.

E non va meglio passando al secondo risultato (www.comune.asti.it/pagina717_turismo.html), che rimanda a una pagina del Comune di Asti in cui viene dettagliatamente spiegato che cos’è la ATL AstiTurismo e quali compiti svolge, con tanto di link al già citato sito ufficiale… ‘in bianco’.

Va un po’ meglio, con il terzo risultato che rimanda alla pagina di TripAdvisor dedicata, appunto, al turismo nell’Astigiano. Si tratta comunque di un portale internazionale, senza rimandi diretti al territorio, pertanto decidiamo di scendere ancora nella pagina e finalmente troviamo il primo sito con le informazioni tanto agognate dal nostro ipotetico turista.

Ovvero la pagina turismo.astionline.it, sottosezione del portale commerciale lanciato alcuni mesi fa dall’Amministrazione comunale e da Asp per cercare di offrire una ‘vetrina online’ ai negozi duramente provati dalle limitazioni imposte dal contrasto della pandemia.

Lì – ammesso e non concesso che sia stato sufficientemente paziente da arrivarci – il potenziale turista troverà in effetti le informazioni che cerca, suddivise nei seguenti settori: arte & cultura, food & wine, sagre & eventi, sport & natura.

‘Problema’ risolto, quindi? In realtà… Nì. Nel senso che se, scorrendo la pagina, il potenziale turista volesse restare in contatto iscrivendosi ai canali social avrebbe una ennesima, spiacevole sorpresa… Infatti le icone presenti (ovvero quelle di Facebook, Instagram e Youtube), anziché collegarlo alle rispettive pagine, rimandano… all’home page del portale.

L'ENTE TURISMO: PRESTO PIENA INTEGRAZIONE NEL PORTALE VISITLMR.IT

In realtà, come ci ha spiegato la responsabile marketing e comunicazione dell’Ente Turismo, la situazione è destinata a evolversi rapidamente: “A breve www.visitlmr.it, che copre tutte le destinazioni territoriali dell’Ente, sarà unico sito di riferimento. Asti Turismo.it è dismesso, ma per non perdere ‘lo storico’, fermo restando che i contenuti li abbiamo tutti da parte, è in fase di trasferimento sul portale Visitlmr”.

“Ora, in effetti, compare una pagina bianca, ma quasi certamente già la prossima settimana sarà completamente integrato nel portale. Ci sarà comunque anche un sito turistico specifico per la città di Asti, curato dal Comune con il quale ci confrontiamo per evitare sovrapposizioni di informazioni”.

“Inoltre - ha concluso la dirigente dell’Entestiamo elaborando l’implementazione di funzionalità per il front office, che serviranno al personale degli Infopoint di Asti, Alba e Bra per poter fornire informazioni turistiche mirate attingendo da un’unica banca dati condivisa

Gabriele Massaro

Leggi tutte le notizie di BACK TO THE FUTURE ›
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium