/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 23 maggio 2022, 12:23

Piazza del Palio torna ad ospitare il "Mercato Europeo" di Confesercenti

La manifestazione vedrà in piazza, dal pomeriggio di giovedì a domenica, oltre 50 espositori provenienti da molti Paesi, tra cui anche Russia e, probabilmente, Ucraina

Nell'immagine, da sinistra a destra: il direttore di Confesercenti Paolo Contardi, due impiegate dell'associazione di categoria, il vicesindaco Marcello Coppo, l'assessore Loretta Bologna e il presidente di Confesercenti Asti Andrea Visconti

Nell'immagine, da sinistra a destra: il direttore di Confesercenti Paolo Contardi, due impiegate dell'associazione di categoria, il vicesindaco Marcello Coppo, l'assessore Loretta Bologna e il presidente di Confesercenti Asti Andrea Visconti

Da giovedì a domenica, piazza Alfieri tornerà ad ospitare il “Mercato Europeo”, apprezzata manifestazione organizzata e promossa da Confesercenti Asti che torna alla normalità dopo l’anomala edizione dello scorso anno, svoltasi a ottobre e con meno espositori.

Va precisato che, per quanto tutti gli stand saranno visitabili già dal pomeriggio di giovedì, l’inaugurazione vera e propria è fissata per le 12 di venerdì e che la manifestazione sarà aperta al pubblico, fino a domenica, dalle 12 a mezzanotte.

“Così come negli anni precedenti, avremo oltre cinquanta espositori provenienti da tutta Europa ha comunicato Andrea Visconti, presidente dell’associazione di categoria –, tra cui un espositore russo e uno polacco, mentre stiamo aspettando conferma della presenza di un espositore ucraino che sarebbe la punta di diamante di questo evento”. “Come di consueto – ha aggiunto – saranno divisi tra espositori gastronomici e artigianali, indicativamente al 50% per ciascuna delle due categorie”.

“Visto l’interesse suscitato dalla manifestazione – ha aggiunto il vice sindaco e assessore al Commercio Marcello Coppo avevamo anche ipotizzato di spostarla più verso il centro, valutando piazzale De André, ma sarebbe stato complesso per riuscire a realizzare i vari collegamenti di luce e acqua e inoltre avrebbe richiesto un esborso molto più rilevante agli organizzatori. Ma il ragionamento di base resta e vorremmo lavorare per fare qualcosa su questa linea in futuro”. “Sarà sicuramente un evento divertente e piacevole – ha aggiunto – ma la cosa più importante è il segnale dato: le manifestazioni hanno ripreso il loro pieno ritmo, c’è grande affluenza di persone senza disagi e pericolosità”.

Anche Loretta Bologna, assessore alle Manifestazioni, ha rimarcato la volontà dell’Amministrazione di cambiare location, spostandola verso il centro, alla manifestazione: “E’ un evento che porta grande attenzione su Asti, una manifestazione che è molto cresciuta e non mi spiacerebbe se, con il tempo, la si potesse spostare in centro perché rappresenta un importante valore aggiunto”.

Gabriele Massaro

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium