/ Politica

Politica | 07 novembre 2022, 09:18

Asti: l’Amministrazione risponde in merito ai parcheggi per disabili

“Le ‘casette’ – spiega il vicesindaco Morra – hanno coperto meno del 20% degli stalli che, comunque, non sarebbero stati accessibili causa evento”

Il sindaco Rasero e la vice Morra

Il sindaco Rasero e la vice Morra

L’interpellanza presentata sulla problematica dai consiglieri del gruppo “Uniti si può” (CLICCA IL LINK per rileggere l’articolo) e il disappunto per la diffusione sui social delle immagini che documentano il posizionamento di alcune ‘casette’ del “Magico Paese di Natale” su stalli di sosta per disabili in piazza Alfieri hanno ottenuto una prima risposta dell’Amministrazione.

Che, per tramite dell’assessore ai Lavori Pubblici e vice sindaco Stefania Morra, sottolinea il pericolo che la fotografia “ingeneri equivoci e o una falsa percezione della reale disponibilità di parcheggi in zona. In questi ultimi giorni alcuni fruitori di questi stalli mi hanno chiesto informazioni in proposito: ho dato le spiegazioni del caso e sono stata anche ringraziata”.

“Al netto di ogni strumentalizzazione – aggiunge Morra – vorrei fare presente che in piazza ci sono 16 stalli “gialli”: oltre quelli in questione, ce ne sono sulla punta del parcheggio, sul fondo sempre lato portici Anfossi, sul lato opposto verso i portici Pogliani, davanti alla Provincia, davanti alla Prefettura, davanti al mercato Coperto, oltre uno in fondo a corso Dante, vicino a quelli in questione. Le casette hanno coperto meno del 20% di stalli per disabili presenti in zona”.

Concludendo ricordando che Se anche gli stalli in questione fossero stati lasciati liberi, sarebbe stato impossibile parcheggiare per la presenza di casette e e visitatori”.

“Inevitabilmente – afferma a sua volta il sindaco Maurizio Rasero – le manifestazioni su area pubblica (mercato di natale, mercato antiquariato, anche il tradizionale mercato cittadino), possono sottrarre qualche disponibilità di parcheggio riservato ai disabili, ma crediamo che l'area di cui trattasi ne sia comunque sufficientemente fornita”.

Redazione


Vuoi rimanere informato sulla politica di Asti e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo ASTI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediAsti.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP ASTI sempre al numero 0039 348 0954317.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium