/ Agricoltura

Agricoltura | 28 aprile 2023, 09:30

L’impatto del cambiamento climatico sulla zootecnica: come tutelare le razze locali con le misure Pac e Psr

Se ne parlerà in un convegno all'istituto Penna di Asti, giovedì 4 maggio alle 10

L’impatto del cambiamento climatico sulla zootecnica: come tutelare le razze locali con le misure Pac e Psr

Cia Asti promuove un convegno giovedì 4 maggio nell'aula magna dell'Istituto tecnico agrario Penna che affronterà il tema delle conseguenze del cambiamento climatico sulla produzione zootecnica locale.

L'evento, che avrà inizio alle 10, è rivolto agli allevatori e agli operatori della filiera della carne ed è parte integrante del Progetto Erasmus+ CB_VET "Capacity Building - Vocational & Education Training" a cui Cia Asti aderisce in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari e il Dipartimento di Scienze Veterinarie dell'Università di Torino.

I lavori saranno introdotti dal presidente di Cia Asti, Marco Capra, e dal preside dell'Istituto tecnico Penna, Renato Parisio, e vedranno la partecipazione di esperti del settore. In particolare, Daniele De Meneghi (Dipartimento di Scienze Veterinarie - Università di Torino) presenterà il progetto di formazione agro-zootecnico "LIVECLIC" (Sustainable Adaptation of Livestock Production to Climate Change), che si concentrerà sulla risposta delle razze locali al cambiamento climatico.

Riccardo Fortina (Dipartimento di Scienze Agrarie Forestali e Alimentari - Università di Torino) interverrà sul tema "Cambiamenti climatici e produttività degli animali da reddito: cosa cambierà?", mentre Francesca Serra (Settore Tecnico Cia Agricoltori Italiani Asti) presenterà le misure del nuovo PSR 2023-27 per il settore zootecnico. La giornata di studio si concluderà con il direttore provinciale di Cia, Marco Pippione.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium