/ Attualità

Attualità | 19 maggio 2023, 14:27

Arriva anche ad Asti il GAP Tour per contrastare il gioco d'azzardo

In media 3 piemontesi su 10 hanno giocato una somma di denaro negli ultimi anni

Arriva anche ad Asti il GAP Tour per contrastare il gioco d'azzardo

Fa tappa anche ad Asti, sabato 27 maggio, il GAP Tour. Appuntamento in piazza Statuto dalle 10 alle 18: la Regione Piemonte ha infatti dato vita ad una nuova campagna di comunicazione il cui slogan è: "Perdere tutto non è un bel gioco" finalizzata al contrasto del Gioco d'Azzardo Patologico (GAP).

In media 3 piemontesi su 10, una quota equivalente a circa 1.300.000 individui, hanno giocato almeno una volta in denaro negli ultimi anni, spendendo un ammontare complessivo annuo di più di 6 miliardi di euro. Questa quota corrisponde, a livello individuale, all’equivalente ogni 12 mesi di circa 4.500 euro per ogni giocatore e di quasi 1.500 euro pro-capite.

Nello stesso periodo l’importo complessivo delle perdite è stato di oltre 1 miliardo di euro annuo, più di 750 euro per ogni giocatore e poco meno di 250 euro per ogni abitante. Allo stesso tempo, è aumentato in misura molto rilevante il contributo del gioco online, che costituisce attualmente oltre il 62% e il 25% rispettivamente delle puntate e delle perdite totali, e che pesa per quasi 3.000 euro medi spesi per ogni giocatore

L'iniziativa parte dalla convinzione che combattere la dipendenza è possibile, ma occorre avere il coraggio di chiedere aiuto. In Piemonte centri e professionisti specializzati possono aiutare gratuitamente, nell’assoluta garanzia della riservatezza e, su richiesta, dell’anonimato.

La campagna ha come obiettivi: informare capillarmente la collettività sul gioco d’azzardo e sui rischi correlati; stimolare la presa di coscienza dei giocatori problematici o delle loro famiglie sulla gravità della situazione e sulle sue possibili conseguenze, promuovendo percorsi di avvicinamento e presa in carico da parte delle strutture specialistiche di diagnosi e cura; attuare un sistema integrato di comunicazione e sensibilizzazione sui territori per far emergere i soggetti maggiormente a rischio di dipendenza.

La campagna di informazione proseguirà:

• il 18/05 ore 21.00 Sala Consiglio via Ruscone 9 - Castagnole Lanze;

• il 25/05 ore 16.30 Foro Boario Piazza Garibaldi - Nizza Monferrato;

• il 08/06 ore 18.30 Sede municipio Corso Umberto, 65 - Dusino San Michele

• il 15/06 ore 18.30 Sala Consigliare del Comune Piazza Libertà, 2 - San Damiano d’Asti

Per favorire il contatto diretto sono disponibili una linea dedicata del numero verde regionale 800.333.444 e il numero 011/566.68.88 gestito da operatori dell'Asl Città di Torino.

Operativo anche il sito Internet www.noneunbelgioco.it che sarà il fulcro della campagna di comunicazione integrata e consentirà alle persone che hanno problemi di gioco ed alle loro famiglie di interagire con gli operatori sanitari e di accedere alle informazioni utili.

 

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium