/ Scuola

Scuola | 27 febbraio 2024, 17:30

La Voce... Delle scuole: Borgo San Pietro e Liceo artistico insieme per un concorso mostra

Continuano gli incontri di "Itinera", mentre l'agricoltura 4.0 "sale" sui banchi di scuola con Edu farm

La consegna del premio Mara Sillano dal Borgo San Pietro a Santa Maria Nuova

La consegna del premio Mara Sillano dal Borgo San Pietro a Santa Maria Nuova

Il ricordo di Mara Sillano ha rafforzato il legame tra il Borgo San Pietro e il Liceo artistico di Asti.

Nei giorni scorsi si è tenuta la Cena di Gala per la consegna del Premio Mara Sillano Sabatini patrocinato dalla famiglia Sabatini che ha premiato la miglior presenza al Corteo Storico dei bambini del Palio di Asti, giunto alla 10 edizione, con la vittoria del Borgo Santa Maria Nuova. Numerosa la presenza di illustri ospiti, intervenuti, su invito del Rettore Mario Raviola, ad animare la serata con un unico filo conduttore: la passione per il Palio.

La serata ha avuto inizio rendendo onore al Borgo vincitore ed annunciando che, unitamente al premio offerto dalla famiglia Sabatini, il Borgo San Pietro, in occasione della 10 edizione ha voluto mettere a disposizione l’opera di Valentina D’Amato, finalista al concorso per la realizzazione del drappo del Palio 2023 organizzato dal Comune di Asti e dal Liceo artistico dell’Istituto “Alfieri”.

Parole di grande apprezzamento da parte del sindaco Maurizio Rasero, il quale, ricordando come l’evento sia a pieno titolo annoverabile tra quelli cardine dell’anno paliesco, ha sottolineato come la borghigiana Mara, oltre che colonna portante del Comitato Palio Borgo San Pietro, a più di dieci anni dalla scomparsa è ancora “una viva presenza” nel cuore di tutti coloro che a vario titolo si adoperano nel mondo del Palio di Asti. E’ quindi intervenuta la dirigente dell’Istituto Alfieri – Liceo artistico prof.ssa Stella Perrone, accompagnata dal prof. Andrea Marello, la quale ha testimoniato il grande interesse manifestato dagli allievi partecipanti al concorso per la realizzazione del drappo del Palio 2023: “Una grande occasione per avvicinarsi o meglio per approfondire la conoscenza del Palio riscoprendo l’appartenenza ai colori dei propri borghi, rioni e comuni”. Il contesto ha portato la dirigente dell’ IIS Alfieri e il rettore del Borgo San Pietro ad annunciare il reciproco interesse nel dar vita ad un concorso aperto agli allievi di tutti i filoni didattici le cui realizzazioni saranno oggetto di una mostra – concorso a seguito della quale verranno individuate le opere che costituiranno il riconoscimento per il vincitore degli eventi a stampo rossoverde tra i quali il Premio Mara Sillano e il Torneo dell’Antica Rotonda.

LA CORTE DEI CONTI SI PRESENTA AGLI STUDENTI DELL'ALFIERI

L’aula magna dell’Istituto “Vittorio Alfieri” ha ospitato il Consigliere Massimo Valero, vice procuratore generale presso la Procura Generale della Corte dei Conti del Piemonte.

L’incontro con il magistrato si inserisce nell’ambito del programma di attività volte alla diffusione tra gli studenti della conoscenza delle regole di funzionamento delle risorse pubbliche, dei bilanci e degli strumenti di tutela per contrastare gli sprechi e la dispersione delle risorse della collettività, previsto dal Protocollo d’Intesa stipulato tra il Ministero dell’Istruzione e del Merito e la Procura Generale presso la Corte di Conti in data 5 aprile 2023.

La Procura Regionale della Corte dei Conti e l’Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte intendono promuovere sul territorio un ciclo di incontri rivolti agli studenti e alle studentesse delle scuole secondarie di secondo grado, atti a favorire la sensibilizzazione del mondo giovanile alle tematiche istituzionali della tutela delle finanze pubbliche e della prevenzione della corruzione.

La scuola diretta da Maria Stella Perrone è stata infatti individuata quale sede unica provinciale del ciclo di incontri, primo dei quali è l’evento del 16 febbraio dal titolo “La Corte dei Conti si presenta agli studenti”. Referente dell’iniziativa è il professor Andrea Bertelli, docente di Diritto-Economia e collaboratore del dirigente scolastico.

Si è così data attuazione al protocollo stipulato a livello nazionale dal Ministero dell’Istruzione e del Merito e dalla Procura Generale della Corte dei Conti, destinato a rafforzare tra gli studenti il senso di appartenenza allo Stato, nella consapevolezza che i beni pubblici sono di tutti e che l’attenzione al controllo della spesa pubblica è un interesse primario di ogni cittadino attivo e responsabile.

Il Consigliere Valero ha quindi colloquiato con gli studenti delle quarte dell’Istituto Professionale “Sella”, di una quarta del Liceo Classico e di una quarta dell’Istituto Tecnico “Giobert”, sul ruolo costituzionale della Corte dei Conti.

Il magistrato ha spiegato, in particolare, che il patrimonio pubblico è patrimonio di tutti e deve quindi essere rispettato dai cittadini e ben gestito dagli amministratori pubblici. Questa consapevolezza deve portarci quindi non solo a respingere i comportamenti corruttivi, contrastati soprattutto dalla magistratura ordinaria, ma anche a combattere lo spreco del denaro pubblico.

Per queste ragioni, la Costituzione ha affidato alla Corte dei Conti l’attività di controllo sulla corretta gestione della spesa pubblica, svolgendo il controllo preventivo di legittimità sugli atti del Governo e quello successivo sulla gestione delle amministrazioni pubbliche, nonché il controllo economico finanziario.

“È stato un onore accogliere un ospite così illustre nel nostro Istituto - ha commentato la dirigente Perrone - nell’ambito delle iniziative di educazione alla cittadinanza e alla partecipazione democratica che la nostra scuola offre ai suoi studenti”.

I PROSSIMI INCONTRI DI ITINERA

Continuano gli incontri di Itinera: venerdì 1 marzo la professoressa Roberta Mori (Centro Studi Internazionale "Primo Levi" di Torino) dalle 17 alle 19 terrà un incontro sul tema "Letteratura e testimonianza -  La lezione di Primo Levi" a partire da Il sistema periodico

Giovedì 14 marzo Eric Gobetti (storico e ricercatore, autore del volume "E allora le foibe" - Laterza 2020) sul tema delle foibe e dell' esodo giuliano - dalmata. Dalle 15 alle 17.

Mercoledì 27 marzo il professor Claudio Vercelli (docente di storia contemporanea presso l'Università Cattolica di Milano) terrà un incontro sulla questione arabo - palestinese in relazione alla attuale crisi della Striscia di Gaza, dalle 15 alle17.

Gli incontri si terranno tutti presso la Biblioteca del Liceo Classico Vittorio Alfieri (Corso Alfieri 367) con ingresso libero.

 IN PROVINCIA DI ASTI E ALESSANDRIA GLI STUDENTI SI TRASFORMANO IN CONTADINI URBANI

L’agricoltura 4.0 tra i banchi di scuola. È il progetto EDU FARM di Agricooltur, la startup torinese che ha progettato e brevettato un sistema di agricoltura aeroponica efficiente ed innovativo. E il CIOFS-FP Piemonte ETS è stata la prima scuola professionale in Italia ad aderire al progetto presso le sue sedi operative di Nizza Monferrato, Tortona e Casale Monferrato.

L’Unione Europea ha conferito al CIOFS-FP Piemonte ETS il 1° posto per il Premio per l’eccellenza nell'Istruzione e formazione professionale (IFP), nella categoria dei progetti cofinanziati dal FSE/FSE+, incentrati sul Green Deal europeo.  In un mondo in cui la consapevolezza ambientale è cruciale per le future generazioni, Agricooltur® ha lanciato EDU FARM, un'iniziativa volta a portare l'agricoltura sostenibile nelle scuole di tutta Italia. Questo progetto non solo si allinea con l'Agenda 2030, ma si impegna anche a formare cittadini consapevoli e rispettosi dell'ambiente.

Attraverso progetti educativi mirati, EDU FARM offre agli insegnanti strumenti preziosi per coinvolgere gli studenti nell'apprendimento delle pratiche agricole innovative. In particolare, si focalizza sull'aeroponica, un metodo di coltivazione che consente alle piante di crescere al di fuori del suolo in ambienti controllati, garantendo un notevole risparmio idrico.Il coinvolgimento delle scuole è stato immediato, con il CIOFS-FP Piemonte ETS che si è distinto come pioniere nell'adozione di questa tecnologia. Utilizzando serre e moduli di coltivazione aereoponica, questa istituzione offre agli studenti esperienze dirette nel mondo agricolo, promuovendo nel contempo valori di sviluppo sostenibile e tutela dell'ambiente.

l'approccio educativo di EDU FARM non si limita alle aule scolastiche: offre anche esperienze pratiche come la possibilità di coltivare un orto aeroponico in classe. Grazie all'Aerofresh, un modulo di coltivazione innovativo, i bambini possono imparare le basi della coltivazione sostenibile mentre vedono crescere le loro piante giorno dopo giorno.

Inoltre, EDU FARM offre opportunità di visite guidate presso gli Hub di Agricooltur® a Milano e Genova, dove i ragazzi possono esplorare le applicazioni pratiche dell'agricoltura aeroponica e le sue implicazioni economiche e tecnologiche.

Una visita alla Cascina Gorrea, quartier generale di Agricooltur® a Carignano, completa l'offerta educativa, consentendo alle scuole di immergersi completamente nel mondo dell'agricoltura sostenibile.

 

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium