/ Politica

Politica | 06 aprile 2024, 13:59

Regionali, Salvini: "In Piemonte vinciamo per buon governo, non per inchieste sul Pd" [VIDEO]

Il ministro: "Il centrodestra stravincerà in Piemonte perché abbiamo governato bene. Prenderemo il doppio dei voti del centrosinistra"

Il vicepremier attorniato da colleghi giornalisti

Il vicepremier attorniato da colleghi giornalisti

"La Lega ed il centrodestra vinceranno in Piemonte non perché stanno uscendo inchieste su Pd, ma perché hanno governato bene. Non chiediamo il voto per le inchieste e problemi della sinistra, ma perché abbiamo lavorato bene". Il ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini dal palco torinese del Mauto, dove questa mattina si è svolto il convegno sull'autonomia differenziata, tira un'importante stoccata ai dem dopo le vicende giudiziarie che hanno coinvolto l'ex dirigente Psi Salvatore Gallo, papà del capolista dem alle Regionali Raffaele, e uno dei sodali Roberto Fantini.

"Doppio voti del centrosinistra" 
"Oggi - ha aggiunto, sorridendo - sono a Torino e c'è un'inchiesta sul Pd, domani a Bari e c'è un'inchiesta sul Pd: lunedì vado a Napoli, vediamo". E tornando sulle Regionali, Salvini ha aggiunto: "Il centrodestra stravincerà: in Piemonte farà il doppio dei voti del centrosinistra e sono convinto che avremo un ottimo risultato". 

Torino-Lione rivoluzionaria e avanza anche l'Asti-Cuneo
Salvini per trenta minuti è un fiume in piena: dall'autonomia differenziata, alle Europee, alla legge sulla casa. "La Torino-Lione è la rivoluzione di tutta Italia: grazie alla Lega i cantieri stanno andando bene, mentre qualcuno a sinistra voleva fermarla. Stiamo andando avanti anche con l'Asti-Cuneo e investendo i soldi sulle scuole piemontesi". 

 

Molinari: "Il PD è vittimo della sua stessa propaganda"
Ad intervenire sulle vicende giudiziarie che hanno coinvolto il Pd a Bari e Torino è anche il parlamentare alessandrino Riccardo Molinari, presidente del gruppo della Lega alla Camera dei Deputati: "Non commento le vicende giudiziarie. Quello che sta succedendo a Bari si è ritorto contro il PD, perché loro hanno voluto politicizzate un atto del Ministero dell'Interno, che è un atto dovuto ed è già successo 130 volte da quando Decaro è presidente dell’Anci". 

"Quindi credo - ha concluso - che il Pd abbia sbagliato a voler vedere questo atto dovuto, a tutela dell'ente e anche del sindaco Decaro, come politico. Sono vittime della loro stessa propaganda" ha concluso.

Cinzia Gatti (Torino Oggi)


Vuoi rimanere informato sulla politica di Asti e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo ASTI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediAsti.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP ASTI sempre al numero 0039 348 0954317.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium