/ Attualità

Attualità | 12 luglio 2019, 18:21

Proseguimento nido "Farfalla blu": ASL e Comune uniti per una soluzione

Il nido è attivo presso l'Ospedale Cardinal Massaia di Asti

Proseguimento nido "Farfalla blu": ASL e Comune uniti per una soluzione

In merito al servizio di nido aziendale “Farfalla Blu”, attivo presso l’Ospedale Cardinal Massaia, voglio sottolineare che sin dall’inizio l’ASL AT ha percorso tutte le soluzioni possibili al fine di garantirne il proseguimento”. Cosi il Commissario ASL AT, Giovanni Messori Ioli, sulla spinosa questione sorta qualche mese fa, evidenziando quanto l’esito della vicenda non dipenda da una scelta dell’Azienda.

“Arco - baleno s.a.s.”, impresa che aveva ricevuto l’affidamento del servizio fino al febbraio 2021, ha infatti comunicato, nel marzo scorso, il recesso  unilaterale anticipato del contratto al 31 luglio 2019, con conseguente impossibilità nel proseguire l’attività.

Immediata è stata l’attivazione dell’ASL AT al fine di predisporre una nuova gara in modo da individuare celermente un gestore che potesse subentrare, con la condizione dell’assorbimento prioritario del personale già impiegato nel servizio;  a  seguito del bando non sono però pervenute offerte valide.

L’ASL AT, tuttavia,  in considerazione dell'importanza del servizio in oggetto, procedeva all’avvio di una trattativa per un affidamento diretto nei confronti dell’impresa che aveva espresso manifestazione di interesse alla gestione, riscontrandone, però, esito negativo, in quanto la stessa, in data 8 luglio u.s, dichiarava di non essere interessata alla gestione del servizio del micro nido aziendale. 

Stante, comunque, il fatto che alcuni bambini risultavano ancora potenzialmente iscritti al nido, ASL  AT si è prodigata nella ricerca di una soluzione, attraverso la rete istituzionale che sempre viene incontro alle esigenze dell’utenza, provvedendo immediatamente a contattare i Servizi Sociali del Comune di Asti al fine di andare incontro ai bisogni delle famiglie che avevano continuato a mantenere interesse per il servizio.

È notizia di oggi che le richieste di ASL AT hanno trovato accoglimento e pertanto, grazie alla fattiva ed importante collaborazione, con i Servizi Sociali del Comune di Asti, i bambini potranno accedere agli asili comunali.

Nel delicato percorso effettuato è stato prioritario per l’Azienda intraprendere tutte le strade possibili proprio in virtù della particolarità del servizio, cercando di trovare, sino all’ultimo, soluzioni percorribili” conclude infine il Commissario.

 

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium