/ Cronaca

Cronaca | 23 novembre 2019, 13:17

Allerta rossa per rischio idrogeologico e idraulico sul settore nordoccidentale e meridionale della regione. Numerosi interventi dei Vigili del fuoco per frane e smottamenti nell'Astigiano

Diffuse condizioni di dissesto idrogeologico con fenomeni franosi ed esondazioni dei corsi d'acqua. Grossa frana a Calamandrana

Allerta rossa per rischio idrogeologico e idraulico sul settore nordoccidentale e meridionale della regione. Numerosi interventi dei Vigili del fuoco per frane e smottamenti nell'Astigiano

Per l'Arpa Piemonte è allerta rossa!

Una profonda saccatura di origine atlantica è in discesa verso il settore occidentale del Mediterraneo ed un minimo al suolo secondario, associato a tale struttura, è al momento posizionato sul golfo del Leone.

Nelle prossime ore sono attese ancora precipitazioni intense e diffuse su tutta la regione ed una marcata intensificazione della ventilazione: lo scirocco proveniente dall’alto Tirreno alimenterà piogge molto forti che persisteranno per tutta la giornata sull’astigiano, l’alessandrino ed il cuneese orientale.

Nel corso del pomeriggio flussi più orientali apporteranno precipitazioni forti anche sulla zona alpina e pedemontana occidentale. La quota neve tende a rialzarsi fino a 1500-1600 m nel pomeriggio.

Numerosi, nell'Astigiano, gli interventi dei Vigili del Fuoco per allagamenti, frane, smottamenti. Una grossa frana segnalata a Calamandrana, frazione Garbazzola.

A San Damiano sono state chiuse, in via cautelare, strada comunale di Ripalda e strada comunale di San Luigi.
"Si richiede alla popolazione tutta - spiega su Facebook il sondaco Migliasso - di prestare massima attenzione in caso di spostamenti e transitabilita' sulle strade comunali e provinciali.

Betty Martinelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium