/ Scuola

Scuola | 13 maggio 2020, 10:32

L'istituto Artom avvia lezioni a distanza su educazione civica e cittadinanza attiva per l'esame di Stato

Il calendario delle lezioni online andrà dal 18 al 30 maggio. Il progetto è coordinato dalla professoressa Chiara Cerrato

L'istituto Artom avvia lezioni a distanza su educazione civica e cittadinanza attiva per l'esame di Stato

Ai sensi dell’ordinanza ministeriale (ancora in bozza) relativa all’ Esame di Stato, nell’articolo 17 che disciplina le modalità di svolgimento del colloquio orale è previsto” l’accertamento delle conoscenze e delle competenze maturate dal candidato nell’ambito delle attività relative a Cittadinanza e Costituzione”.

Spiega il dirigente scolastico, Franco Calcagno.“ È ancora una bozza e si attende l’emanazione ufficiale ma, poiché manca ormai poco più di un mese all’inizio dello svolgimento dei colloqui, non vogliamo che i nostri ragazzi si trovino ad affrontare tale argomenti all’ultimo minuto.

A tal fine abbiamo opportuno proseguire  il percorso attivato durante l’anno scolastico con alcune proposte di  didattica a distanza, specifiche, che possano fornire  i fondamenti, indicazioni e spunti di riflessione su educazione civica ma anche sui temi di attualità,  per poter preparare in maniera adeguata  anche questa parte del colloquio”.

Abbiamo chiesto e ottenuto la disponibilità di professionisti ed autorità per offrire agli studenti di quinta, una prospettiva diversa da quella che hanno seguito, in classe prima e a distanza dopo, con i docenti di classe. Nel nostro istituto le discipline giuridiche ed economiche si svolgono nel biennio; era dunque necessario un ripasso collegandole anche alla situazione attuale, che offre molti spunti interdisciplinari e riflessioni su come la nostra Costituzione abbia previsto deroghe in casi emergenziali, proprio come quello che stiamo vivendo.

Il progetto, coordinato dalla professoressa Chiara Cerrato  trova la sua peculiarità nell’ esigenza di "traghettare i ragazzi, candidati all’esame, attraverso un periodo fra i peggiori che hanno dovuto affrontare".

IL CALENDARIO DELLE LEZIONI ONLINE

  • Lunedì 18 maggio ore 16 -17, Paolo Lanfranco, Presidente Provincia di Asti, “ Il decentramento amministrativo e il fondamentale ruolo degli Enti Locali. Compiti della Provincia”

  • Martedì 19 maggio ore 16- 17, Maurizio Rasero, sindaco del Comune di Asti; “Il decentramento amministrativo: il ruolo fondamentale del Comune e dei suoi organi. L’emergenza Covid e la sinergia con le forze del Territorio”

  • Mercoledì 20 maggio Ore 16 – 17,  professoressa Elena Ferrara, promotrice Legge 71/2017(cyberbullismo), “Diritti e doveri di cittadinanza in rete “

  • Giovedì 21 maggio ore 16 -17, Fabio Bosticco, imprenditore, ex allievo Artom, “Sicurezza in azienda al tempo del Covid”

  • Venerdì 22 maggio ore 16- 17,  Tenente Colonnello Biagio Fabrizio Carillo, Comandante NAS Asti, Alessandria e Cuneo,“Diritti e doveri del cittadino nella Costituzione italiana e al tempo  dell’emergenza Covid”

  • Lunedì 25 maggio ore 15 -16, Dottor Claudio  Nuti , Presidente Sez Piemontese Società Italiana di medicina generale, ” Verità e Fake su Covid”

  • Martedì 26 maggio ore 15- 16, Debora Fino, Docente presso Politecnico di Torino Dip. Scienza applicata e tecnologia, “La chimica verde italiana verso il futuro della bioeconomia circolare”

  • Mercoledì 27 maggio, ore 16- 17, Claudia Pescitelli, Incubatore dell’Impresa UNI Torino, “ Il lavoro e i giovani, istruzioni per l’uso”

  • Giovedì 28 maggio ore 16-17,  Roberto Trinchero, Uni TO, Dipartimento di filosofia e scienze dell’educazione,“Guerra cognitiva: consapevolezza e prevenzione”

  • Venerdì 29 maggio, ore 15-16,  Enzo Pace, Imprenditore, Docente presso Università La Cattolica MI di Elementi di economia internazionale, “Glossario economico per capire meglio l’attualità”

  • Sabato 30 maggio, ore 10,30 – 11,30 Giuseppe Ferrero, Presidente del Banco Alimentare,” Il Welfare e il volontariato nel dopo virus, criticità economiche e sociali”

In conclusione ci sentiamo di dire un sentito grazie,” conclude Calcagno,” ai nostri esperti ed amministratori che, pur avendo innumerevoli impegni lavorativi e di particolare attenzione per la situazione in essere, hanno trovato il tempo per un loro importante contributo al mondo della Scuola, conferma che la sinergia e la collaborazione nel nostro territorio sono un modello vincente e da seguire”.

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium