/ Attualità

Attualità | 03 agosto 2020, 19:41

Asti, archiviato il caso del giudice Amerio. Aveva letto la sentenza senza che fosse ascoltata la difesa

Secondo la Procura di Milano si tratta di un "macroscopico errore" e non di un reato. Il giudice resta in attesa dell'esito dell'indagine disciplinare avviata dal Csm

Asti, archiviato il caso del giudice Amerio. Aveva letto la sentenza senza che fosse ascoltata la difesa

È da considerarsi un "macroscopico errore", ma non un reato. Questa la motivazione che ha spinto la Procura di Milano a concedere l'archiviazione al giudice Roberto Amerio, per un fatto diventato celebre nel dicembre scorso al Tribunale di Asti.

Il giudice, infatti, aveva pronunciato una condanna a 11 anni ai danni di un uomo accusato di violenza sessuale sulla figlia minore, senza aver ascoltato l’arringa dell'avvocato dell’imputato. L'episodio scatenò un'infinità di polemiche e spinse i legali astigiani a proclamare lo stato di agitazione.

Amerio, dopo essersi accorto dell’errore, aveva stracciato la sentenza. Era stato accusato di falso. 

Nel frattempo ha ottenuto il trasferimento alla Corte d’Appello di Torino ed è ora in attesa del pronunciamento del Csm (Consiglio superiore della magistratura), che ha aperto un'indagine disciplinare, il cui esito non è ancora stato reso noto.

Elisabetta Testa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium