/ Attualità

Attualità | 13 ottobre 2020, 15:23

Costigliole d’Asti resta ‘covid-free’ ma si tutela contro una possibile recrudescenza della pandemia

In tal senso, rientra anche la decisione di rinviare l’appuntamento con la seconda edizione di RossoBarbera

Un fermoimmagine del video pubblicato sul sito del Comune di Costigliole

Un fermoimmagine del video pubblicato sul sito del Comune di Costigliole

Per tramite di un video postato sulla pagina Facebook del Comune, il sindaco di Costigliole d’Asti, Enrico Alessandro Cavallero, ha fatto il punto sulla situazione Covid che, per quanto concerne il territorio costigliolese, al momento non fa registrare contagi.

“Ciò nonostante – ha affermato Cavallero recepiamo dai giornali notizie non positive provenienti da tutta la regione, con indicazioni di recrudescenze di contagi tanto tra i giovani quanto tra le persone più anziane”. “Accogliendo le indicazioni del Governo sull’uso delle mascherine anche all’aperto – ha proseguito – anche noi sindaci della Comunità Collinare abbiamo dato indicazione alla Polizia Municipale di prestare particolare attenzione e sanzionare gli inadempienti alla norma. Inoltre, come sindaco, ho adottato alcune soluzioni precauzionali quali la chiusura del centro anziani, della sala musica e degli impianti sportivi al chiuso”.

Una legittima attenzione verso la recrudescenza della pandemia che, inevitabilmente, avrà ripercussioni anche sulla seconda edizione di RossoBarbera, evento enologico che lo scorso anno ha fatto registrare numeri eccezionali. “Lo stavamo preparando con un format differente – ha spiegato Cavallero –, per garantire il pieno rispetto delle norme anti-Covid, ma in seguito ad una riunione con gli altri enti coinvolti abbiamo deciso di andare verso il rinvio dell’evento”.

“Ho il dovere di tutelare prima di tutto la salute dei miei concittadini, cercando di preservare i diritti fondamentali quali scuola e lavoro. Tutti vogliamo tornare alla normalità, ma dobbiamo assumerci la responsabilità di fermarci quando necessario”.

G. M.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium