/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 19 ottobre 2020, 12:16

Manifestazione unitaria, davanti alla Prefettura di Asti, degli addetti alle pulizie

Supportati da Filcams Cgil, Fisascat e Uiltuscs, chiedono il rinnovo del contratto nazionale atteso da sette anni

Galleria fotografica realizzata da Efrem Zanchettin - MerfePhoto

Galleria fotografica realizzata da Efrem Zanchettin - MerfePhoto

Questa mattina gli addetti alle pulizie hanno inscenato una manifestazione di protesta – promossa da Filcams Cgil, Fisascat e Uiltuscs – di fronte alla Prefettura di Asti, per chiedere che vengano discussse le condizioni degli appalti e del lavoro nell'emergenza sanitaria e per promuovere iniziative a sostegno del rinnovo del contratto nazionale.

Un passaggio fondamentale per gli operatori del settore, che secondo i sindacati si fa attendere ormai da troppo tempo: Dopo sette anni le dichiarazioni di disponibilità a concludere il rinnovo da da parte delle associazioni datoriali sono solo parole non seguite da comportamenti coerenti. Basta perdere altro tempo. I lavoratori e le lavoratrici, definiti anche loro cavalieri ed eroi, hanno bisogno di questo”

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium