/ Attualità

Attualità | 28 ottobre 2020, 11:22

Casa di Riposo Città di Asti, si raccolgono firme perché resti pubblica. Sciopero del personale il 6 novembre

Questa mattina sono state raccolte firme. I sindacati: "Chiediamo ai cittadini un sostegno a questa battaglia a difesa di un presidio pubblico essenziale"

MerfePhoto

MerfePhoto

Cgil, Cisl e Uil, questa mattina, con un banchetto posto di fronte all'Intendenza di Finanza hanno raccolto firme a difesa della Casa di Riposo che sta per diventare privata con una parte pubblica (clicca QUI per rileggere l'articolo).

I sindacati spiegano di avere in corso una "dura vertenza che ci vede contrapposti ad una logica politica delle Amministrazioni regionali e comunali decise a provatizzare la Casa di Riposo".

A tal proposito hanno indetto uno sciopero per tutta la giornata del 6 novembre con manifestazione davanti al Comune a partire dalle 10.

"Chiediamo ai cittadini un sostegno a questa battaglia a difesa di un presidio pubblico essenziale, dove vengono assistite centinaia di persone e dove lavorano circa 200 persone (130 secondo i dati forniti dall'ente), che garantisce un buon servizio a tariffe molto contenute, rispetto ad altre strutture".

Le firme possono essere ancora raccolte nelle sedi dei sindacati.

Betty Martinelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium