/ Green

Green | 26 marzo 2021, 10:45

Nuovi progetti per il servizio Igiene Urbana di Asp con il rinnovo del contratto del Comune di Asti

Confermata l’intesa con la multiutility astigiana per la gestione dei rifiuti nel periodo 2021-2024. Tra le novità l'introduzione della figura dell'operatore ecologico del borgo, in sperimentazione nelle zone San Fedele e corso Savona

La raccolta dei rifiuti di Asp

La raccolta dei rifiuti di Asp

Il sindaco di Asti Maurizio Rasero, con l’assessore Renato Berzano e la Presidente di Asp Vincenzina Giaretti, con l’Amministratore Delegato Paolo Golzio, comunicano con soddisfazione il rinnovo del contratto di servizio per la gestione dei rifiuti urbani ed assimilati agli urbani, valido per il periodo 2021-2024.

Si è concluso, infatti, nei giorni scorsi un complesso iter che ha portato ad una rinnovata intesa tra Comune di Asti e Asp che permette alla multiutility astigiana di introdurre rilevanti novità volte a migliorare il servizio quotidianamente offerto ai cittadini.

Le novità

Tra le nuove soluzioni attuate da Asp, l’estensione, dopo il periodo di sperimentazione, del progetto di “raccolta verticale” dei rifiuti nella parte della città di Asti che si trova a sud della ferrovia Torino-Genova (corso Alba, corso Venezia, corso Savona, via Torchio, Villaggio San Fedele e vie limitrofe). Gli abitanti di quell’area potranno conferire carta, multimateriale (plastica/metallo) e vetro in appositi contenitori stradali che saranno ravvicinati per costituire vere e proprie “isole ecologiche”. Per eseguire il conferimento, gli utenti saranno dotati di tessere elettroniche che permetteranno di effettuare il tracciamento dei rifiuti tramite un sistema di controllo degli accessi.

L'operatore ecologico del borgo

È inoltre prevista l’introduzione della nuova figura dell’operatore ecologico del borgo. Riconoscibile attraverso segni distintivi, diventerà un punto di riferimento per gli utenti che gli si potranno rivolgere per indicare segnalazioni di degrado nella zona di competenza. Tra gli obiettivi dell’iniziativa, anche il miglioramento del decoro urbano, stimolando il senso di appartenenza del cittadino alla zona in cui vive. Il progetto partirà in via sperimentale nel centro cittadino e nelle zone di Villaggio San Fedele, corso Savona e vie limitrofe, per essere progressivamente ampliato fino a raggiungere la copertura di tutta la città.

Sono anche introdotte nuove modalità nella gestione dell’Ecocentro di via Ceca che, al fine di ridurre l’abbandono dei rifiuti sul territorio, semplificano le procedure di accesso e di conferimento da parte delle utenze non domestiche convenzionate.

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium