/ Attualità

Attualità | 06 gennaio 2022, 11:55

Continua la 'querelle' tra il vicesindaco Coppo e Maurizio Finotto 'Dalla parte degli astigiani'

Finotto: "Non faccia la vittima, è il piccolo commercio ad esserlo". E nella 'calza' di Coppo finiscono due mail

Il vice sindaco Coppo

Il vice sindaco Coppo

Dopo la solidarietà espressa da Marcello Coppo, da cittadino e papà, nei confronti del Circo Medini, fino a domenica ad Asti, si è innescata una polemica con Maurizio Finotto della pagina Facebook 'Dalla parte degli astigiani".

Il vicesindaco e assessore al Commercio, dopo aver visto il circo con i suoi due bambini ed essersi divertito, era rimasto colpito dall'azione di ignoti che avevano fatto sparire alcuni manifesti, bollando il fatto come "boicottaggio ambientalista, cieco al vivere civile e al rispetto di chi lavora rispettando gli animali". (QUI l'articolo).

Il giorno dopo, con una nota, Finotto ha espresso perplessità in quanto, a suo dire, Coppo, in qualità di assessore al Commercio, non avrebbe manifestato altrettanta solidarietà ai commercianti colpiti dalla crisi e non avrebbe risposto ad alcune mail. (QUI l'articolo).

Ovviamente non si era fatta attendere la risposta di Coppo che aveva ironizzato: "Finotto è sempre molto prodigo di complimenti nei miei confronti, specialmente sui social e con i giornali. Non conosco il motivo di tanto affetto nei miei confronti ma ne prendo atto. Come tutti gli altri assessori della Giunta, ho dato indicazione di ricevere tutte le persone che ne fanno richiesta e così ho sempre fatto". (QUI l'articolo).

Questa mattina, nel giorno dell'Epifania, Finotto mette nella calza di Coppo il carbone, anzi due email.

"Caro avvocato Coppo ha ragione, ironizza, come professionista e uomo nutro profonda stima e simpatia nei suoi confronti , mi permetta però, visti i suoi impegni pubblici e politici, di nutrire profonda delusione nel suo operato, considerando che i suoi emolumenti vengono liquidati anche grazie alle mie tasse. Riguardo il mentire , sono a sua disposizione le email che lei ha elegantemente  ignorato a differenza degli altri destinatari. 

Sull' essere molto prodigo di complimenti sui social e sui giornali - rimarca - se avessi avuto l'onore di incontrarla di persona 'l'affetto' nei suoi confronti lo avrebbe sentito a voce e letto nei miei occhi. La prego non faccia la vittima, in questo caso è il piccolo commercio ad essere vittima".

Betty Martinelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium