/ Sanità

Sanità | 04 agosto 2022, 15:55

È ufficiale: l'asilo Regina Margherita, fondato dall'avvocato Giuseppe Bocca, non riaprirà a settembre

La conferma arriva da Claudio Mogliotti presidente della Fondazione: "Stiamo studiando un piano di risanamento e rilancio per farlo tornare all'antico splendore"

È ufficiale: l'asilo Regina Margherita, fondato dall'avvocato Giuseppe Bocca, non riaprirà a settembre

"L'asilo Regina Margherita fondato dall'uomo ancora oggi ricordato come il grande sindaco di Asti, avvocato Giuseppe Bocca nel 1891 con l'aiuto della Famiglia Reale ed in particolare dalla Regina Margherita da cui prende il nome; che ha resistito a due guerre mondiali, deve subire una battuta di arresto"

Con queste parole, Claudio Mogliotti, presidente del Cda della prestigiosa scuola dell'infanzia astigiano, ufficializza le notizie scritte questa mattina (Clicca QUI e QUI per rileggere).

"Problematiche oggettive di gestione a causa di sempre più scarsi contributi pubblici che i vari CDA hanno dovuto affrontare negli ultimi anni, due anni di pandemia, la crisi energetica, le difficoltà economiche delle famiglie, l'oggettiva denatalità ed un conseguente drammatico calo delle iscrizioni, costringono a non aprire l'asilo a settembre. Farlo sarebbe causare, consapevolmente, un danno finanziario all'Ente, già in serie difficoltà di gestione", scrive Mogliotti.

Il Cda sta  collaborando con le istituzioni cittadine, regionali, con la Cassa di Risparmio di Asti, tra i fondatori, e, scrive ancora Mogliotti "imprenditori illuminati della città perché questa chiusura non sia irreversibile". 

Come anticipato, si sta studiando un piano di risanamento economico e rilancio funzionale che possa consentire di non perdere un'istituzione riconoscibile e consolidata con un'importante funzione sociale.

Dopo le preoccupazioni espresse da genitori e insegnanti che ora devono trovare altre sistemazioni per i loro bambini e un lavoro, l'ufficialità che la scuola a settembre non riaprirà, getta nello sconforto.

"Il CDA - ricorda Mogliotti con rammarico, ma con la speranza di un futuro - resta saldamente legato alla sua funzione e partecipa attivamente al tavolo istituzionale che, confida, riporterà il Regina Margherita al suo antico splendore". 

Betty Martinelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium