/ Cronaca

Cronaca | 14 novembre 2022, 13:21

Questa mattina a Nizza Monferrato il ricordo del Sottotenente Giovanni Cavallaro, caduto in servizio a Nassiriya

Nell’occasione sono stati premiati alcuni studenti nicesi, con una borsa di studio a lui intitolata

Questa mattina a Nizza Monferrato il ricordo del Sottotenente Giovanni Cavallaro, caduto in servizio a Nassiriya


Nella mattinata del 14 novembre, presso il cimitero di Nizza Monferrato, alla presenza del Comandante Provinciale dei Carabinieri di Asti, Tenente Colonnello Paolo Lando, il Prefetto di Asti Claudio Ventrice, delle altre Autorità civili e militari della Provincia nonché dei famigliari del Sottotenente Giovanni Cavallaro, caduto in servizio a Nassiriya, si è tenuta l’annuale commemorazione mediante la deposizione di una composizione floreale e la lettura della motivazione della concessione della medaglia.

La cerimonia si inserisce nell’ambito della celebrazione della “Giornata del ricordo dei Caduti nelle missioni internazionali di Pace” in cui si celebrano i militari italiani caduti in operazioni all’estero. L’istituzione di questa giornata prende le mosse dalla forte partecipazione popolare suscitata nella Nazione a seguito alla strage di Nassiriya, episodio in cui è stato versato il più grande tributo di sangue dalle Forze Armate italiane dal secondo dopoguerra ad oggi.

Il Sottotenente dei Carabinieri Giovanni Cavallaro, nostro concittadino, il 12 novembre 2003, mentre era in Iraq come Comandante di plotone, nell’ambito della missione militare di pace “Antica Babilonia” a sostegno della martoriata popolazione irachena, rimase vittima, insieme ad altri 16 militari italiani e a 11 civili, di un attentato compiuto mediante un camion cisterna imbottito di esplosivo fatto detonare all’ingresso della base italiana “Maestrale” a Nassiriya.

Nell’occasione sono stati premiati dalla signora Sabrina Brancato, vedova del Sottotenente dei Carabinieri Giovanni Cavallaro, con una borsa di studio in memoria dell’eroico collega esempio di spirito di abnegazione e senso del dovere, Della Sala Gaia Andrea, Piombo Matteo, Cantoni Margherita, Karram Iman, Torchio Luca e Forin Giulia, tutti frequentatori dell’Istituto Comprensivo Carlo Alberto Dalla Chiesa di Nizza Monferrato, risultati più meritevoli nell’anno scolastico appena trascorso.

Di seguito si riporta la motivazione della concessione della Croce d’Onore (onorificenza concessa alle vittime del terrorismo o di atti ostili impegnate in operazioni all’estero) al Sottotenente dei Carabinieri Giovanni Cavallaro:

COMANDANTE DI PLOTONE INFO-INVESTIGATIVO DELL’UNITA’ DI MANOVRA DEL REGGIMENTO M.S.U., IMPIEGATO IN MISSIONE A SOSTEGNO DELLA MARTORIATA POPOLAZIONE IRACHENA NELL’AMBITO DELL’OPERAZIONE ANTICA BABILONIA, CORAGGIOSAMENTE CONSAPEVOLE DEI GRAVI RISCHI AI QUALI SI ESPONEVA, SI PRODIGAVA PER ASSOLVERE IL PROPRIO DELICATO INCARICO CON FERMEZZA DI INTENTI, SENSO DEL DOVERE ED ALTISSIMO SPIRITO DI SACRIFICIO.

IL 12 NOVEMBRE 2003, A SEGUITO DI IMPROVVISO ATTACCO AD UNA INSTALLAZIONE DEL CONTINGENTE NAZIONALE, VENIVA MORTALMENTE INVESTITO DAL DEVASTANTE SCOPPIO DI UN’INGENTE QUANTITA’ DI ESPLOSIVO, PROVOCATO PRODITORIAMENTE DA CELLULA TERRORISTICA SUICIDA, SACRIFICANDO COSI’ LA PROPRIA VITA AI PIU’ SACRI VALORI DELL’UOMO, DI PATRIA E DELL’ONORE MILITARE.

CHIARISSIMO ESEMPIO DI ELETTA ABNEGAZIONE ED INCONDIZIONATA DEDIZIONE AL DOVERE.

AN NASSIRYAH - IRAQ 12/11/2003”

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium