/ Eventi

Eventi | 24 giugno 2023, 07:54

Mario Nosengo: "AstiTeatro? Vorrei un festival glamour" [VIDEOINTERVISTA]

Per il prossimo anno l'assessore Candelaresi pensa ad un grande contenitore di Festival che possa essere protagonista dell'estate in città. Gli appuntamenti di oggi

Mario Nosengo e Paride Candelaresi al primo evento di AstiTeatro 2023

Mario Nosengo e Paride Candelaresi al primo evento di AstiTeatro 2023

Arrivati alla terza giornata di AstiTeatro 2023, abbiamo intervistato due dei protagonisti del Festival che accompagnerà le serate degli astigiani fino al prossimi 2 luglio.

Ai nostri microfoni, l'assessore alla cultura del Comune di Asti, Paride Candelaresi, ha spiegato come l'edizione 2023 del festival abbia puntato con forza su due grandi elementi, la territorialità delle proposte artistiche e le figure femminili al centro dei lavori teatrali (con tre spettacoli dedicati a Moana Pozzi, Marylin Monroe e Lady Diana).

Candelaresi ha anche parlato del futuro, con il progetto di un grande contenitore che possa ospitare al suo interno Asti Teatro, Asti Musica, Asti Lirica e Asti Jazz.

Il direttore artistico Mario Nosengo, invece, ha spiegato il lavoro svolto per portare alla costruzione del cartellone di questa edizione. "Il mio faro - ha spiegato - sono sempre i gusti del pubblico: un festival deve avere una concezione diversa dalla stagione teatrale. Abbiamo puntato su spettacoli che sappiano comunicare il senso della femminilità a 360 gradi"

Le videointerviste

Il programma di oggi

Si parte alle 17 al Teatro Alfieri con lo spettacoloMarina - Nemmeno io sapevo di essere un poeta”con Monica Massone, Tatiana Stepanenko e Giorgia Zunino.

Menzione speciale al Concorso Nazionale "Donne da Palcoscenico" di Rovigo, lo spettacolo racconta la vita di Marina Cvetaeva attraverso le parole delle sue poesie e lettere, mentre la musica accompagna due ballerine che traducono in danza l’anima giovane e l’anima matura della poetessa. Uno spettacolo in cui l’arte coreutica, la prosa e la poesia si uniscono con grazia e ogni parola, ogni gesto rimangono impressi nella memoria dello spettatore.

Sulla scena Monica Massone, che dà voce a Marina, una donna assetata di amore, anticonvenzionale e sovversiva, estrema nei sentimenti e nelle azioni, che la portano lontano dalla amata Russia in esilio e poi di nuovo in patria ma rinnegata da tutto e da tutti. Una poesia non facile alla quale l’interpretazione della attrice restituisce vitalità e passione. Sul palco anche Tatiana Stepanenko (anche regista e coreografa dello spettacolo) e Giorgia Zunino, a interpretare le due anime, giovane e matura, della poetessa e dare ancora più corpo e vita alla gioia e al dolore enunciati dalle sue poesie.

 

Alle19 alla Cascina del racconto va in scenaBimbe toste” con Valentina Veratrini su un testo di Barbara Audisio

Tante sono le donne che hanno cambiato il mondo con le loro azioni, con il loro esempio, con le loro vite controcorrente. Donne che hanno aperto la strada a tutte coloro che sono venute dopo, indicando la direzione giusta. Alfonsina Strada la ciclista, Kathrine Switzer la maratoneta, Fiorenza De Bernardi la pilota, Vittorina Sambri la motociclista e Valentina Tereskova l’astronauta, con addosso le loro tute e le loro divise, hanno esplorato le strade del mondo, il cielo e lo spazio. Cinque donne, di cui tre italiane. Cinque donne toste che ancor prima sono state cinque bimbe toste, sognatrici e testarde che attraverso il loro corpo, attraverso lo sport, attraverso imprese memorabili hanno scritto la Storia. Quella stessa Storia che, ad un certo punto, come spesso accade, le ha messe in un cantone e dimenticate.

Il sabato si conclude poi alle  22 al cortile del Michelerio con la prima nazionale di"Unprinted – Quello che non ti dicono” con Denise Brambillasca, Gaia Carmagnani, Eugenio Fea, Ilaria Longo, per la regia di Valentina Sichetti

Una giovane aspirante giornalista sostiene un colloquio per entrare a far parte di una testata giornalistica paperless che è alla ricerca di giovani e giovanissimi con un talento per la scrittura.
Tutto sembra andare per il verso giusto... ma non sempre tutto è, poi, come sembra.
Quando anche la verità sembra essere in vendita, cosa siamo disposti a fare per la possibilità, o anche solo l'illusione, di realizzare un sogno?

 

Biglietti

12 euro;
10 euro ridotto abbonati stagione Teatro Alfieri, over 65, under 35, possessori Kor Card e tessera plus Biblioteca Astense; 5 euro ridotto operatori e Under 18.

“Lo sguardo di Giano”: 12 euro (ridotto 10 euro) fuori abbonamento
“Oltre il sipario” visite al Teatro Alfieri: 5 euro (max 30 spettatori).

Abbonamenti:
Abbonamento fedeltà 132 euro per 22 spettacoli, 80 euro per 10 spettacoli, 45 euro per 5 spettacoli.

A partire dal 16 maggio prevendite aperte presso la biglietteria del Teatro Alfieri, aperta dal martedì al venerdì dalle 10 alle 17 (e a partire dal 20 giugno anche sabato, domenica e lunedì), un’ora prima dell’inizio dello spettacolo in location e online su www.bigliettoveloce.it

Info e prenotazioni:
0141.399057 – 0141.399040
www.astiteatro.it   –   www.comune.asti.it
www.facebook.com/AstiTeatro   –   www.instagram.com/astiteatro 

 

Alessandro Franco

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium