/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 20 settembre 2023, 07:00

150 opere d'arte, tra cui Mirò e Ruggeri, in mostra dal 24 settembre al Castello di Costigliole

Inaugura l'esposizione "Dialoghi trasversali di Arte Contemporanea" organizzata dall'Associazione 'Associazione Culturale Fly Art di Torino

150 opere d'arte, tra cui Mirò e Ruggeri, in mostra dal 24 settembre al Castello di Costigliole

L'Associazione Culturale Fly Art di Torino, dopo il successo delle mostre "Viaggi vissuti, viaggi immaginati" al Museo di Arte Contemporanea Ugo Guidi 2 di Massa e "The Forms of Lightness" al Castello di Govone, approda al suggestivo Castello di Costigliole d'Asti con un'altra importante mostra internazionale dal titolo "Dialoghi trasversali di Arte Contemporanea". 

La mostra aprirà il 24 settembre fino al 22 ottobre, dalle 10 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 19. Ingresso libero

L'esposizione, di carattere istituzionale, è organizzata da Fly Art in collaborazione con il Comune di Costigliole d'Asti e il Castello Rorà. Uno dei principali obiettivi di questa mostra è quello di raccogliere fondi tramite un'asta benefica, i cui proventi saranno interamente devoluti a sostegno di una missione di cardiochirurgia pediatrica organizzata dall'Associazione "Un cuore un mondo" di Massa, che partirà agli inizi di ottobre per l'Eritrea.

Il vernissage della mostra sarà accompagnato dall'illustrazione delle finalità della missione sanitaria nel paese africano e dalla presentazione del ruolo del Museo di Arte Contemporanea Ugo Guidi 2 di Massa nel contesto artistico e culturale apuo-versiliese, a cura del Presidente dell'Associazione "Un cuore un mondo" e del Museo stesso, Mario Locatelli. 

Durante l'asta benefica, che sarà curata dal Presidente dell'Associazione Fly Art di Torino, Alberto Bongini, in diretta streaming nazionale, saranno messi all'incanto opere donate dagli artisti partecipanti. L'Associazione Culturale no-profit Fly Art e i suoi soci fondatori mettono a disposizione alcuni lavori della loro collezione, mentre il Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi offre alcune opere del grande maestro toscano, noto per la sua importanza artistica e per la presenza delle sue opere presso la Galleria degli Uffizi di Firenze e in altri contesti artistici di rilievo nazionale. 

La mostra "Dialoghi trasversali di Arte Contemporanea" presenterà un nutrito corpus di circa 150 opere di artisti provenienti da varie regioni italiane e da diversi paesi stranieri, tra cui Inghilterra, Francia, Polonia, Svizzera, Spagna, Cina e Giappone. Nel Castello di Costigliole, i visitatori avranno l'opportunità di ammirare opere di artisti che fanno parte della storia dell'arte italiana e internazionale, come Joan Mirò, Ugo Guidi, Piero Ruggeri, Luigi Spazzapan, Roberto Crippa, Carmelo Candiano, Romano Campagnoli, Felice Carena, Mauro Chessa e Varlin (Willy Leopold Guggenheim), che interagiranno con le sculture in marmo di Carrara di Raffaele Russo e con le opere sperimentali dell'artista giapponese Akihiko Sugiura.

"Dialoghi trasversali di Arte Contemporanea" rappresenta un omaggio alla complessità del mondo, in cui il presente vibra di rimembranze del passato e il passato si proietta oltre l'orizzonte del contemporaneo. Lo sguardo di esperienze vissute, attraverso l'arte, unisce in maniera trasversale culture e generazioni lontane, linguaggi e identità, in un corale omaggio alla libertà dell'espressione artistica più intima e viscerale, lontana da cliché prestabiliti ma capace di suscitare un coinvolgimento profondo nell'osservatore, a patto che si sforzi di liberarsi da un approccio convenzionale alla visione.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium