/ Attualità

Attualità | 27 febbraio 2024, 07:20

Ormai imminente la riapertura dell'Ufficio Postale di San Damiano

Completamente ristrutturato, offrirà spazi rinnovati e numerosi nuovi servizi. Tra le altre notizie di rilievo, ingenti interventi sui servizi igienici del cimitero del paese e di quelli frazionali di Gorzano e San Pietro

Ormai imminente la riapertura dell'Ufficio Postale di San Damiano

Il sindaco di San Damiano d’Asti, Davide Migliasso, ha tenuto l'abituale conferenza stampa online per comunicare le ultime notizie riguardanti il paese. Tra i temi principali, la riapertura dell’ufficio postale dopo la ristrutturazione e i lavori ai servizi igienici dei cimiteri del concentrico e delle frazioni di San Pietro e Gorzano.

L’ufficio postale, che era stato chiuso per lavori di adeguamento, riaprirà ufficialmente mercoledì 28 febbraio, data definitiva di ripartenza che fa seguito ad un paio di precedenti rinvii, dovuti a ritardi nell'esecuzione dei lavori, che avevano creato del malumore tra i residenti.

I servizi igienici del cimitero del paese saranno completamente ristrutturati, mentre nei cimiteri delle due frazioni verranno installati per la prima volta, con un investimento di 40.000 euro interamente coperti da fondi comunali. I lavori sono stati affidati alla ditta Lano Massimo e Giovanni di San Damiano e sono già in corso. Il sindaco ha sottolineato l’importanza di garantire la dignità e il decoro dei luoghi sacri e di rispondere alle esigenze dei visitatori.

Tra gli altri argomenti trattati dal sindaco, spiccano:

  • L'illustrazione delle cause che, giovedì scorso, hanno portato all'interruzione dell'erogazione di acqua potabile per quasi l'intera giornata. Necessaria per consentire agli operai di sostituire una tratta idrica in via Cisterna. Il sindaco ha spiegato che si tratta di un intervento importante per la salute pubblica, che consentirà ai sandamianesi di utilizzare acqua per uso igienico alimentare e domestico in tubazioni completamente nuove. Ha aggiunto che l’obiettivo del Comune e dell’acquedotto della Piana è di rinnovare altre tratte ormai obsolete.

  • La conferma della festa di carnevale per domenica 3 marzo, salvo condizioni meteorologiche avverse che verranno valutate nella giornata di giovedì. In caso di maltempo, la manifestazione sarà rinviata a domenica 10 marzo e, nel caso anche in quella giornata persistesse il maltempo, spostata al chiuso, presso il Foro Boario o le palestre sandamianesi. 

  • Il nuovo appuntamento organizzato da Enoteca regionale Colline Alfieri per martedì 5 marzo, presso la sala consiliare. Si tratta di un incontro sul tema dell’enogastronomia, rivolto a ristoranti, strutture ricettive e produttori di vino siti nel territorio delle Colline Alfieri. Il sindaco ha elogiato l’iniziativa, che valorizza le eccellenze locali e promuove il turismo.

  • La celebrazione anticipata della festa delle donne per mercoledì 6 marzo, sempre presso la sala consiliare. Verrà proiettato il docufilm “Venire al mondo: le levatrici del '900 - Un mestiere da donne”, a cura dell’Israt di Asti.

  • La fiera di San Giuseppe "alla corte del vino Barbera", che si terrà il 24 e 25 marzo. Quest’anno la Barbera incontrerà la salciccia di Bra, dopo la farina gialla di Dusino San Michele lo scorso anno. Per l'occasione, in piazza Libertà saranno presenti due macellai braidesi che esporranno e venderanno il prodotto e sarà possibile degustare piatti a base di salciccia e Barbera, che è uno dei piatti che la Pro loco porta al Festival delle Sagre di Asti.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium