/ Scuola

Scuola | 04 aprile 2024, 17:30

La voce... Delle scuole: decimo appuntamento con "Medicina amica"

Masterclass cinematografica per gli studenti dell'artistico e al Monti "Gli Albi di Sottosopra"

Gli studenti e le studentesse dell'Artistico con il professor Varlotta per la Masterclass sul cinema

Gli studenti e le studentesse dell'Artistico con il professor Varlotta per la Masterclass sul cinema

Decimo appuntamento con il ciclo scolastico "Medicina amica" 
L’aula magna dell’Istituto Monti di Asti è stata teatro di un importante evento formativo che ha coinvolto un centinaio di studenti provenienti non solo dall’istituto ospitante ma anche dai licei classico, scientifico e artistico della città. Il decimo incontro del progetto “Medicina Amica”, organizzato dal Rotary Club Asti in sinergia con gli istituti scolastici e il polo universitario locale, ha messo al centro del dibattito il ruolo della farmacia come fondamentale risposta ai bisogni della collettività.

Le farmaciste rotariane Maura Dezani ed Esmeralda Masseroni, introdotte dal presidente della commissione salute del Rotary, Luigi Gentile, hanno guidato gli studenti in un percorso di scoperta del significato profondo della farmacia come servizio pubblico. L’analisi ha toccato gli aspetti normativi e organizzativi, evidenziando l’importanza della collaborazione tra farmacie, medici e ospedali.

Uno dei momenti più apprezzati dell’incontro è stata la simulazione pratica di attività quotidiane svolte in farmacia, come la realizzazione di elettrocardiogrammi con refertazione immediata via telematica, dimostrando così la capacità delle farmacie di offrire servizi sanitari di primo livello.

Il dialogo si è poi aperto alle domande degli studenti, che hanno mostrato vivo interesse per la varietà di servizi offerti dalle farmacie e per le opportunità professionali nel settore farmaceutico. Le relatrici hanno risposto fornendo dettagli esaurienti e stimolando ulteriormente la curiosità dei giovani partecipanti.

La succursale del Monti ospiterà la mostra/evento "Gli Albi di Sottosopra: una collana dalla parte delle bambine e dei bambini"
Lunedì 8 aprile alle ore 9.45, presso la succursale dell’Istituto Monti di Asti, in Via Gabiani 30, si terrà l’inaugurazione della Mostra/evento "Gli Albi di Sottosopra: una collana dalla parte delle bambine e dei bambini", che resterà esposta fino al 7 Giugno.

L'iniziativa è rivolta alle classi dell'ultimo anno della Scuola dell'Infanzia e al primo ciclo della scuola Primaria ed è inserita nelle proposte educative alle scuole della Città di Asti. Il progetto è stato ideato e organizzato grazie alla collaborazione tra Biblioteca Astense Giorgio Faletti, Genitorinsieme Odv, il Liceo Monti di Asti e la casa editrice Giralangolo. Sarà presente ad inaugurare la mostra il Dirigente scolastico dell'Istituto Monti, dottor Giorgio Marino.

Prendendo spunto dalle 67 tavole tratte dagli albi illustrati della collana "Sottosopra" (EDT - Giralangolo edizioni), le studentesse e gli studenti dell'Istituto Monti accoglieranno le classi, le guideranno nella visita e proporranno laboratori per valorizzare il rispetto, la parità di genere, la libertà e la fantasia. Le attività proposte sono completamente pensate e realizzate da loro stessi per l'occasione, con il supporto delle docenti Lia Rosso e Maurizia Branda. Saranno anche proposte letture a tema a cura delle volontarie del progetto "Nati Per Leggere" della Biblioteca Astense.

La collana Sottosopra (EDT-Giralangolo edizioni) nasce nel 2014 e si rivolge ai piccoli lettori con un semplice ma ambizioso obiettivo: allargare gli orizzonti delle nuove generazioni al di là di ogni stereotipo, offrendo un ventaglio quanto più ampio possibile di modelli a cui attingere per strutturare la propria identità di genere e per costruire un proprio personale progetto di vita.



Con la mostra sarà possibile conoscere alcuni dei più amati personaggi della collana: Amelia (Amelia che sapeva volare) che sogna di diventare una pilota d’aereo, il giovane Lupotti (Tito Lupotti) che si rifiuta di diventare un cacciatore, scatenando le ire di papà Lupotti, Alberto (Una bambola per Alberto) che desidera giocare con una bambola ma si sente additare come “femminuccia” e dovrà faticare molto per realizzare il suo desiderio. 

E poi ancora: il Principino (Il principino scende da cavallo) che proprio non si sente a suo agio sul suo imponente cavallo nero, la principessa Elisabeth (La principessa e il drago) e un’inedita Biancaneve (Biancaneve e i 77 nani) che non riesce più a sostenere il peso di 77 nani viziati e decide di concedersi un riposino. 
Saranno previste anche due aperture straordinarie per la cittadinanza, al sabato pomeriggio, per consentire la visita alle famiglie del nostro territorio e a tutti coloro che vorranno partecipare.

Masterclass cinematografica per gli studenti del terzo e del quarto anno dell'indirizzo Audiovisivo e Multimediale del Liceo Artistico
Nell'ambito delle azioni del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), il Liceo si è distinto per un'iniziativa straordinaria che ha coinvolto alcuni allievi del terzo e quarto anno dell’indirizzo Audiovisivo e Multimediale. Il docente Giuseppe Varlotta con la professoressa Iolanda Rega, hanno organizzato una serie di masterclass cinematografiche, offrendo agli studenti un'opportunità unica di approfondire il mondo del cinema attraverso incontri con autori e professionisti del settore. Le masterclass hanno preso il via con la partecipazione del critico cinematografico Antonio Monda, dopo la visione del film "Arrivederci Ragazzi". Successivamente, la costumista Carola Fenocchio ha condiviso le sue esperienze lavorative, discutendo della serie "I Topi" con Antonio Albanese.

Un momento emozionante è stato l'incontro con l'attore Aniello Arena, protagonista del film "Reality" di Matteo Garrone, nel quale il docente Giuseppe Varlotta ha ricoperto il ruolo di regista del Grande fratello. L'esperienza è stata arricchita dalla partecipazione del cantante attore Francesco Baccini, che ha discusso del film "Zoè" di Giuseppe Varlotta. La serie di masterclass ha proseguito con la presenza dell'attore Giuseppe Cederna, dopo la visione del film "Nine". Le interazioni degli studenti con gli ospiti sono state vivaci e stimolanti, arricchendo il loro bagaglio culturale e artistico. Ancora da completare sono le masterclass del direttore della fotografia Piero Basso, con il film "Sette Opere di Misericordia", e del regista Cosimo Gomez, che presenterà il film "Il Mio Nome è Vendetta" con Alessandro Gassman.

Questa iniziativa, si colloca nell'ambito delle azioni per contrastare la dispersione scolastica, e, come sottolinea la Dirigente scolastica Maria Stella Perrone, ha dimostrato di essere non solo un'occasione per l'approfondimento culturale, ma anche un momento formativo prezioso per gli studenti del Liceo Artistico. Rimaniamo in attesa di scoprire quali altre sorprese riserveranno le prossime masterclass e ci auguriamo che questa esperienza possa continuare a ispirare e motivare gli studenti nel loro percorso educativo.

(Testo a cura della professoressa Iolanda Rega)

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium