/ Sport

Sport | 03 agosto 2021, 13:40

L’Italvolley non supera la “maledizione del tie-break” e esce ai quarti

E’ la terza volta, dopo Barcellona ‘92 e Atlanta ‘96, che gli azzurri, tra cui l’astigiano Matteo Piano, vedono sfumare il sogno in questo modo

Foto tratta dalla pagina Facebook della Federazione Italiana Pallavolo

Foto tratta dalla pagina Facebook della Federazione Italiana Pallavolo

Nonostante una buona prova complessiva, con il duo Vettori-Piano che insieme a un maestoso Michieletto hanno contribuito a portare la sfida al quinto, l’Italia del volley si è vista costretta a salutare le Olimpiadi di Tokyo, battuta al tie-break dall’Argentina che ha guadagnato il diritto di disputare le semifinali olimpiche.

Il primo set e parte del secondo, fino a un passaggio a vuoto che ha causato il ribaltamento di fronte, aveva arriso agli azzurri che purtroppo da quel momento hanno subito il recupero da parte della squadra sudamericana. Fiaccati ma non ancora vinti, hanno ripreso in mano le redini del match durante il quarto set, portando la sfida al tie-break.

Set decisivo giocato punto su punto, in sostanziale equilibrio rotto da singoli e decisivi exploit personali di Lima e Conte che hanno ‘ricordato’ all’Italia le precedenti sconfitte al tie-break: nel 1992 contro l’Olanda ai quarti e quattro anni dopo, nuovamente contro gli Orange, quando in palio c’era l’oro olimpico di Atlanta 1996.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium