/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 06 gennaio 2022, 09:26

"Faccio calamite vintage dalla mia collezione di cartoline". Anche Asti, Nizza e Canelli diventano gadget grazie all'idea di un rivolese

Rinaldo Bellato da 5 anni realizza calamite per 150 città di Piemonte e Nord Italia, per raccontare i luoghi in modo originale

Rinaldo Bellato

Rinaldo Bellato

Appassionati di calamite souvenir, collezionatori seriali di gadget da attaccare a mobili e frigoriferi, potete arricchire le vostre collezioni grazie all'idea di un commerciante di Rivoli, Rinaldo Bellato, 52 anni che, dalla sua passione di collezionare cartoline antiche, ha creato questi gadget molto amati.

Rappresentate 150 città del Piemonte e Nord Italia

Immagini vintage o surreali di ben 150 città di Piemonte e Nord Italia, che ripercorrono i territori con originalità, dietro le quali ci sono storie, oltre che immagini, pensieri ed emozioni. 

"Ho sempre venduto mobili con l'azienda di famiglia - spiega Rinaldo - e, nei mercatini dell'antiquariato, mi sono appassionato alle cartoline . Ne avevo migliaia! Da questo mio amore abbinato a quello per la mia Rivoli ho realizzato un libro e, anche grazie al suggerimento di una consigliera del Museo Reale Mutua di Torino che ha molto apprezzato le foto, eccomi qui".

Da un libro... le calamite

Il libro di Rinaldo, "Bella Rivoli, le cartoline raccontano, dal 900 al 1980", ha venduto diverse centinaia di copie ed è stato da stimolo a questa nuova avventura. Bellato ha iniziato a studiare come realizzare, dalla cartoline, le calamite turistiche grazie anche alla collaborazione di una grafica.

"Alcune sono riproduzioni fedeli, altre le ho colorate, risistemate a seconda della mia creatività. Giro di città in città e propongo il mio lavoro. In cinque anni ho realizzato calamite da 150 città del Piemonte e del Nord Italia e mi piace proporne soprattutto dalle piccole città e raccontare storie".

Le calamite arrivate anche a Nizza e Canelli

Rinaldo ha anche un banchetto alla Sacra di San Michele, dove fa conoscere le sue calamite ai turisti di tutto il mondo, anche se la pandemia lo ha fermato per un po'.

Le sue opere si trovano nei  bookshop di musei come la Basilica di Superga, l’Ordine Mauriziano di Torino con la Palazzina di Caccia di Stupinigi, la Precettoria di Ranverso e l’Abbazia di Staffarda, il Museo dei Fossili di Asti e la Casa Museo di Pellizza da Volpedo.

"Sono conosciuto soprattutto per le calamite del Piemonte", sorride Rinaldo che ha una grande passione per il suo lavoro e si sente.

In questi giorni ha consegnato calamite in due tabaccherie di Nizza e Canelli (Corso Asti 3 a Nizza e piazza Cavour 5 a Caneli).

Alcuni lavori sono visibili QUI.

Betty Martinelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium