/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 30 settembre 2022, 15:25

Tasse e cartelle esattoriali: l'astigiano Vincenzo Tagliareni ospite del programma tv "Agorà"

Tagliareni ha partecipato in collegamento in qualità di direttore generale della Federcontribuenti Italia

Un momento della puntata

Un momento della puntata

Un volto astigiano questa mattina ospite di Agorà, il programma televisivo in onda su Rai3.

Il programma tv, che ogni giorno propone approfondimenti di attualità, politica ed economia, questa mattina ha affrontato anche lo spinoso tema delle tasse. "Colpi di tasse" il titolo scelto. 

Ospite in collegamento l'astigiano Vincenzo Tagliareni, direttore generale della Federcontribuenti Italia. 

Tagliareni ha commentato anche il caso di Ersilia Litrico, imprenditrice di Arzachena (SS), che, pur non avendo ricevuto in realtà alcuna cartella esattoriale, deve pagare 8mila euro. Somma scoperta per caso, mentre stava cercando di pagare la tassa rifiuti sul sito dell'Agenzia delle Entrate.

Tra prescrizione e notifiche

"Continuano ad arrivare cartelle esattoriali anche degli anni Novanta - ha detto Tagliareni ai microfoni di Rai3 - pur essendoci la normativa che parla di prescrizione quinquennale".

"Tra i vari casi che ho curato - ha aggiunto Tagliareni in trasmissione - e per cui ho chiesto all'Agenzia delle Entrate di esibirmi la prova dell'avvenuta notifica ricordo anche una cartella esattoriale datata 25 dicembre 2014. Il giorno di Natale".

Stime e speranze

Entro il 2023 Federcontribuenti stima che arriveranno nelle case degli italiani 13 milioni di cartelle dall'Agenzia delle Entrate e 3 milioni da altri enti.

Intanto, però, il centrodestra, dopo la vittoria alle elezioni, avrebbe tra i progetti anche quello di una maxi sanatoria sulle cartelle esattoriali di importo più basso, dai mille ai 3mila euro. Previsto il versamento del 20% del debito e il taglio del restante 80%. La misura, però, sarebbe ancora in via di definizione. 

Chi è Vincenzo Tagliareni

Nato nel 1974 ad Asti, Vincenzo Tagliareni muove i suoi primi passi in Associazione nel 2015, dapprima come collaboratore della sede regionale, per poi assumerne definitivamente le redini con la nomina a Segretario Federcontribuenti Piemonte e Liguria e nel 2019 a Responsabile delle sedi regionali su tutto il Territorio Nazionale.

Elisabetta Testa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium