/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 16 marzo 2023, 15:40

Un ambizioso piano regionale per la formazione e l'occupazione in Piemonte

"Crediamo nel potenziale del nostro territorio e lo stiamo dimostrando concretamente, con risultati più che tangibili”, ha commentato l'assessore Elena Chiorino

L'assessore regionale Elena Chiorino

L'assessore regionale Elena Chiorino

Il Bilancio di Previsione 23/25 dell'assessorato Regionale Lavoro e Formazione è stato presentato alla III Commissione Consiliare di Palazzo Lascaris dall'Assessore Elena Chiorino. L'ammontare complessivo dello stanziamento per Lavoro e Formazione per l'annualità 2023 è di circa 480 milioni di euro. L'obiettivo dell'Assessorato è di garantire dignità lavorativa a tutti, maggiori opportunità altamente professionalizzanti e favorire la nascita di nuove imprese che rendano sempre più competitivo il Piemonte nel mercato globale.

Tra le misure di maggiore rilievo, si registra l'incremento del fondo destinato ai cantieri di lavoro per disoccupati e over58. L'integrazione delle risorse di 200.000 euro per annualità mira a soddisfare interamente la domanda, incrementando il fondo di circa 3 milioni di euro.

Misura che garantisce dignità lavorativa ai non occupati e favorisce l'invecchiamento attivo per chi ha un'età avanzata, offrendo anche l'opportunità di conseguire i requisiti previdenziali ai fini pensionistici. Inoltre, è di grande sostegno per i sindaci poiché è pressoché a costo zero per le amministrazioni e colma la necessità di ulteriore forza lavoro in quei territori impossibilitati ad avviare direttamente nuove assunzioni.

Il Fondo Regionale a sostegno dei Disabili registra anche un incremento di circa 2,9 milioni di euro per ciascuna annualità, portando lo stanziamento totale a oltre 18 milioni di euro. Inoltre, sono state stanziate risorse aggiuntive complessive pari a circa 1 milione di euro per il biennio 2023/2024 per le misure a sostegno dell'occupazione, dell'imprenditoria, del lavoro autonomo, delle start-up innovative, delle agenzie formative e della realizzazione di servizi.

Redazione


Vuoi rimanere informato sulla politica di Asti e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 0954317
- inviare un messaggio con il testo ASTI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
LaVocediAsti.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP ASTI sempre al numero 0039 348 0954317.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium