/ Green

Green | 22 maggio 2020, 08:05

Europa Verde Asti: "L'Amministrazione pianti alberi nuovi in sostituzione di quelli che taglia"

I verdi in una nota sottolineano anche la necessità di una riconversione ecologica della mobilità cittadina. "La pandemia è figlia anche dello squilibrio ambientale"

Europa Verde Asti: "L'Amministrazione pianti alberi nuovi in sostituzione di quelli che taglia"

A dir poco auspicabile se non un obbligo per questa amministrazione dotarsi di un “piano per il verde urbano” unito ad un contesto generale che possa rendere la città vivibile e rispettosa dell’ambiente.

Europa Verde di Asti ritiene doveroso nei confronti dei cittadini che questa amministrazione effettui immediatamente la ripiantumazione di alberi adulti al posto di quelli tagliati, la Giunta non può nascondersi dietro l’ombra del Covid 19 per non spendere quei soldi.

Non ci convince la proposta dell’assessore Berzano consigliando di avviare una sottoscrizione per l’acquisto di alberi da ripiantare, “perché il comune non ha soldi” e perché spesi per aiutare giustamente, aggiungiamo noi, per le famiglie colpite da Covid 19.

Le emergenze vanno affrontate fino in fondo e non si deve lasciare sempre tutto all’improvvisazione e all’incompletezza.

Europa Verde Asti nonostante ciò è disponibile fin da subito ad avviare una sottoscrizione per il ripristino degli alberi e vogliamo ricordare inoltre alla giunta comunale e a tutto il consiglio che Asti necessita immediatamente di una riconversione ecologica della mobilità cittadina.

Bike sharing, piste e vie ciclabili, colonnine per la ricarica di auto e moto elettriche, acquisto di mezzi pubblici elettrici e idonei per il centro storico, ripristino delle ferrovie sospese, aree pedonali e parchi, hanno bisogno di essere finanziati e non abbiamo tempo e danaro da perdere per un ritorno al passato.

La pandemia è figlia anche dello squilibrio ambientale, dell’urbanizzazione selvaggia, della perdita di biodiversità, e della deforestazione, degli allevamenti intensivi e dello scorretto rapporto uomo – animale che hanno favorito il salto di specie del virus verso l’uomo.   

La politica economica della città di Asti deve tener conto delle cause ormai palesi che hanno portato questa civiltà prossima all’estinzione se non cambia immediatamente stile di vita.

Ribadiamo l’importanza del verde pubblico e l’ampliamento dei parchi cittadini auspichiamo maggiore attenzione per una corretta manutenzione delle alberate senza incorrere come in passato a capitozzature selvagge prive di ogni rispetto per la vita degli alberi e della vita che essi favoriscono.

Giuseppe Sammatrice

Verdi- Europa Verde Asti

Al direttore

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium