/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 25 giugno 2020, 14:35

Con “Estiamo insieme” Asti riprende il ciclo degli eventi culturali post lockdown

Ben 53 appuntamenti, in programma dal 5 luglio al 26 agosto, all’insegna di cinema e teatro con artisti astigiani

Il logo della rassegna

Il logo della rassegna

Dal 5 luglio al 26 agosto, il cortile di Palazzo del Michelerio, sito in corso Alfieri 381, ospiterà la rassegna “Estiamo insieme”, organizzata dal Comune di Asti in collaborazione con il Circolo Vertigo e il supporto della Nuova Coop, che inizia così la propria collaborazione con il Comune per gli eventi culturali,. Nell’ambito di questo nuovo progetto, gli ormai tradizionali appuntamenti con “Cinema Cinema”, saranno affiancati da un cartellone di cinema e teatro che vede come protagonisti gli artisti astigiani.

“Questa rassegna – dicono il sindaco Rasero e l’assessore alla Cultura Gianfranco Imerito – è il primo atto di una ‘riapertura’ agli eventi culturali in città, sospesi ad inizio marzo. Si continuerà dal 28 agosto al 6 settembre con Astiteatro e ad ottobre con la ripresa di alcuni spettacoli della Stagione Teatrale che non si sono potuti effettuare a marzo e aprile. Siamo contenti che questo inizio veda coinvolti, oltre al Comune di Asti, le Compagnie Astigiane e il Circolo Vertigo che hanno aderito con slancio ed entusiasmo alla proposta fatta dall’Amministrazione. Il Comune infatti ha attrezzato un luogo bello e intenso come il cortile del Michelerio (con l’occasione ringraziamo l’ATC che ci ha dato la disponibilità dello spazio), garantita l’organizzazione, coordinato calendari, grafica, promozione, tecnica, e le Compagnie Teatrali Astigiane ed il Circolo Vertigo hanno deciso di proporre i propri spettacoli ed una rassegna cinematografica rischiando in prima persona il cachet che verrà determinato dall’incasso delle singole serate”.

“Questo è il motivo spiegano ancora i due amministratori per cui l’ingresso ai 53 appuntamenti (tranne quello del 28 luglio) è a pagamento, con prezzi contenuti quali 10 euro per gli spettacoli teatrali e 6,50 per le proiezioni cinematografiche. Siamo convinti che questa possa essere una buona alternativa per chi decide di rimanere ad Asti questa estate e per tutti i turisti che verranno nella nostra città. Cinquantatre appuntamenti consecutivi sono un “unicum” (certamente non è mai successo in passato) che ci auguriamo possa aiutarci ad “incontrarci” di nuovo, per superare i momenti bui che abbiamo attraversato”.

“Abbiamo potuto sviluppare questa rassegna - ha successivamente evidenziato l'assessore Imerito - perché correlata ad Astiteatro che ‘assorbe’ e si autofinanzia per via di una serie di bandi grazie ai quali è stato possibile trovare il denaro necessario per allestire l’area, che sarà poi quella principale anche di Astiteatro che partirà subito dopo la fine di “Estiamo insieme”. Inoltre, la disponibilità della Nuova Coop che ci ha fornito una cifra buona, superiore ai 4 zeri, contribuirà a coprire un po’ di costi. Più difficile riuscire a organizzare qualcosa di relativo Astimusica, che richiede investimenti molto superiori".

“Per quanto riguarda gli appuntamenti teatrali, cui hanno aderito praticamente tutte le Compagnie astigiane e anche qualcuna da fuori, il Comune mette a disposizione tutto il necessario, non pagando il cachet agli artisti cui verrà lasciato l’intero incasso di ciascuna serata. Quindi sarà anche un compito imprenditoriale degli artisti riuscire a fidelizzare il proprio pubblico. Noi abbiamo fornito l’occasione”, ha sottolineato l'assessore.

IL PROGRAMMA DELLA RASSEGNA

La rassegna inizierà domenica 5 luglio con il film “Grandi bugie tra amici” di Guillaume Canet; cinema che ci accompagnerà dal giovedì al lunedì per tutto il periodo sino al 24 agosto, ultimo appuntamento cinematografico con “Vice - l’uomo nell’ombra”. Gli appuntamenti teatrali avranno luogo per tutto il periodo il martedì e il mercoledì, fino al 26 agosto.

Primo appuntamento teatrale martedì 7 luglio con “d’ARTE e d’AMORE”, recital di parole e musica con Ileana Spalla, Sergio Danzi e i Collectif Manouche, ensemble di swing con i chitarristi Beppe Rosso e Stefano Ferreno e il contrabbassista Simone Barbiero, seguito mercoledì 8 luglio da “Canzoni al Ratafià”, omaggio in musica, parole e immagini a Paolo Conte con esecuzioni musicali del “Falso Trio” e letture degli attori del Teatro degli Acerbi.

Martedì 14 luglio la Fondazione Gabriele Accomazzo per il Teatro, nell’ambito del progetto “Dal frastuono: voci inascoltate” presenta “Il coraggio nella voce di una donna: Agnes Browne” da Brendan O’Carroll, con Valentina Veratrini, accompagnata alla chitarra da Paolo Penna, mentre mercoledì 15 luglio la scuola di recitazione Teatralmente e NIG Nuove idee globali presentano “Teatro da finimondo”, ispirato al delicato momento che l’umanità sta affrontando.

Martedì 21 luglio va in scena “Il segreto del bosco vecchio” dal romanzo di Dino Buzzati, diretto da Serena Schillaci, con Mario Nosengo, Rebecca Bona, Lorenza Gerbo, Costanza Griffa, Beatrice Goria e la flautista Simona Scarrone, seguito mercoledì 22 luglio dallo spettacolo di Alessio Bertoli “E poi? Il giudizio universale”.

Martedì 28 luglio la compagnia “Traattori” presenta “Non è un corso di sicurezza”, improvvisazione teatrale comica sul tema della sicurezza sul lavoro (unico spettacolo a ingresso gratuito), mentre mercoledì 29 luglio debutta, sempre nell’ambito del progetto “Dal frastuono: voci inascoltate”, un’altra produzione della Fondazione Accomazzo di cui la cantante e attrice Daniela Placci è anche autrice: “Too black: la leggenda di Icaro”, spettacolo dedicato alle canzoni immortali e alle vite tormentate di Johnny Cash e Amy Winehouse. Ad accompagnarla Paolo Penna alla chitarra ed Enrico Messina alle tastiere.

Martedì 4 agosto “A letto dopo Carosello” di Paola Tiziana Cruciani, con Michela Andreozzi, un viaggio nostalgico e divertito negli anni 70 con gli occhi di una bambina, seguito mercoledì 5 agosto dalla lettura della Rosmunda, tragedia di Vittorio Alfieri, proposta dall’Associazione Cenacolo Alfieriano in collaborazione con il Teatro del Borbore e accompagnata dalla musica antica de “La Ghironda”.

Martedì 11 agosto Gino Vercelli dirige uno spettacolo tutto al femminile, “Le Dame senza i Cavalieri” con i Roccaroiu, mentre mercoledì 12 agosto torna la musica della Palmarosa Band con “Gli chansonnier… dai boulevard di Parigi ai carrugi di Genova”. Martedì 18 agosto va in scena il monologo di Fabrizio Rizzolo “La domanda perfetta”, accompagnato dal chitarrista Marco Soria e dalla cantante Susi Amerio, seguito mercoledì 19 agosto da un altro appuntamento targato “Dal frastuono: voci inascoltate” della Fondazione Gabriele Accomazzo per il Teatro: “Shakespeare: sonetti d’amore” con Mirco Tosches e altri attori, accompagnati dalla violinista Martina Amadesi.

Martedì 25 agosto la Compagnia Fratelli Ochner presenta Alberto Barbi in “La maglia nera – Malabrocca al Giro d’Italia”, un racconto poetico e divertente, difficile e avventuroso come il ciclismo e la vita. Chiusura mercoledì 26 agosto con “Soldato mulo va alla guerra”, produzione del Teatro degli Acerbi con Massimo Barbero, testo e regia Patrizia Camatel, in collaborazione con l’Associazione Nazionale Alpini: nel mondo straziato dalla guerra la bestialità è caratteristica degli uomini, mentre gli animali al fronte, rimangono l’ultimo baluardo di umanità e vita…

Tutti gli spettacoli avranno inizio alle 21.30 e gli spettacoli cinematografici saranno preceduti da una breve presentazione dell’attore Francesco Visconti.

INFO E COSTI

Poiché la capienza dello spazio, in seguito alle attuali disposizioni ministeriali, è limitata a 200 posti, si consiglia di acquistare i biglietti in prevendita o direttamente al cortile del Michelerio a partire dalle ore 20. Costo degli spettacoli teatrali (martedì e mercoledì): euro 10 (tranne “Non è un corso di sicurezza” del 28 luglio, il cui ingresso è gratuito). Costo spettacoli cinematografici (da giovedì a lunedì): euro 6.50 – ridotto 5.

I biglietti si potranno acquistare:

  • in prevendita al Teatro Alfieri a partire dal 5 luglio. Per il Teatro nei giorni di spettacolo (martedì e mercoledì) dalle 17 alle 19, giovedì e venerdì dalle 10 alle 13); per il cinema dal giovedì al lunedì dalle 17 alle 19)

  • il giorno dello spettacolo direttamente nel cortile del Michelerio a partire dalle 20.

Per informazioni: biglietteria del Teatro Alfieri: 0141/399 057 – Biglietteria Sala Pastrone: 0141/399 580

In caso di pioggia le proiezioni cinematografiche verranno spostate al Teatro Alfieri, mentre quelle teatrali potranno eventualmente essere riprogrammate dopo il 6 settembre. Si ricorda che, in conformità alle disposizioni ministeriali, per accedere sia alla biglietteria del Teatro Alfieri che al cortile del Michelerio è necessario indossare la mascherina e seguire scrupolosamente le indicazioni del personale di sala (mascherina che potrà essere tolta quando si sarà raggiunto il proprio posto a sedere).

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium