/ Attualità

Attualità | 30 giugno 2020, 17:54

Con un Ordine del giorno Villanova chiede alla Regione di istituire la "Casa della Salute"

Il sindaco Giordano: "Potremo così garantire i servizi di prima necessità, anche alla luce del denaro pubblico già investito per la progettazione"

L'attuale sede dell'Asl di Villanova, di cui è fruibile solo il piano terreno

L'attuale sede dell'Asl di Villanova, di cui è fruibile solo il piano terreno

Il Consiglio Comunale di Villanova d'Asti ha deliberato la richiesta alla Regione Piemonte di realizzazione della “Casa della Salute”, partendo dalla ristrutturazione dell'attuale sede dell'Asl. 

Un cammino lento, su un terreno frastagliato, lungo cui, forse, si inizia a intravedere la luce.

Il processo della Case della Salute è stato sospeso nel 2010 dall’allora Amministrazione Regionale. L'Ordine del giorno verrà inviato in Regione, ma anche in Provincia, per far conoscere le richieste di un territorio che crede fermamente nella necessità di una Casa della Salute propria.

"Potremo così garantire i servizi di prima necessità e ulteriormente ampliarli, vista l’importanza che ricopre per Villanova d’Asti e il circondario, considerato anche il dispendio di energie e l’impegno formale assunto dalla Amministrazione Regionale anche alla luce del denaro pubblico già investito per la progettazione", commenta il primo cittadino Christian Giordano

Elisabetta Testa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium