/ Cultura e tempo libero

Cultura e tempo libero | 14 ottobre 2021, 16:16

Annunciata la Stagione dell'Alfieri: riprende a battere il cuore pulsante della cultura cittadina

Presentato in mattinata il ricco e variegato cartellone, con proposte in grado di interessare davvero ogni tipologia di pubblico

Alcune immagini (Merfephoto) della conferenza stampa di presentazione della Stagione

Alcune immagini (Merfephoto) della conferenza stampa di presentazione della Stagione

Si sono aperte le prenotazioni per la Stagione 2021/2022 del Teatro Alfieri, realizzata dal Comune di Asti in collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo, con un ricco cartellone di prosa, musica, danza e arte dal vivo.

Il Teatro Alfieri è il cuore pulsante della cultura di questa città spiegano il sindaco Maurizio Rasero e l’assessore alla Cultura Gianfranco Imerito – e riaprirne le porte in occasione della Stagione 2021-2022 significa restituire ai cittadini battiti che scandiscono i momenti di bellezza, emozione e aggregazione. E lo facciamo con un cartellone che spazia dalla prosa alla danza, passando per le arti circensi e la musica nelle sue diverse sfaccettature, perché tutti possano avere l'occasione di riabbracciare le proprie passioni e scoprirne di nuove. Nostro partner fondamentale nella costruzione del programma è la Fondazione Piemonte dal Vivo, che ci permette di offrire una programmazione di qualità a 360 gradi, perché ora più che mai è importante che la voce del Teatro arrivi a tutti e che tutti possano trovare una voce nel Teatro”.

“Non nascondiamo la gioia e la soddisfazione di poter annunciare questa stagione che è un segnale, non solo per noi, di ripartenza e di ritorno graduale alla normalità – aggiungono il direttore del Teatro Angelo Demarchis e il consulente artistico Mario Nosengo –. Lo facciamo con un cartellone eterogeneo che tocca tutte le discipline, con proposte di qualità eccellente, con un mix di nomi (e titoli) storici ed esponenti del nuovo teatro, molti dei quali erano attesi già dallo scorso anno”.

“A distanza di più di un anno dalla prima chiusura degli spazi della cultura, siamo consapevoli di quanto assenza, incertezza, malattia, transitorietà, fragilità continuino a fare parte della realtà con cui ognuno è chiamato quotidianamente a confrontarsi dichiara Mario Negrin, direttore di “Piemonte dal Vivo” – È per cercare di superare insieme le ferite del recente passato che Piemonte dal Vivo ha dedicato i suoi sforzi a costruire insieme al Comune di Asti una stagione di alto profilo per il Teatro Alfieri”

IL PROGRAMMA DELLA STAGIONE

Venerdì 22 ottobre 2021 ore 21 (fuori abbonamento)

BAGNI ARCOBALENO

Giorgio Conte e Alessandro Nidi

Giorgio Conte, scoccati gli ottanta, festeggia le nozze di diamante con l'arte con lo spettacolo “Bagni Arcobaleno”, raccontandosi attraverso aneddoti, confidenze, letture dai suoi libri e le sue canzoni. Rivivendo e facendo vivere al pubblico la sua storia artistica iniziata ai “Bagni Arcobaleno” di Cavi di Lavagna (GE) negli anni '60 fino all'attualità del suo brano “Stringimi forte” (dall’album “Sconfinando”) che il Ministero della Cultura e la Presidenza del Consiglio hanno adottato come “colonna sonora” della riapertura dei luoghi della cultura e dello spettacolo.


Martedì 30 novembre 2021 ore 21 (prosa)

LE LEGGI DELLA GRAVITÀ

Gabriele Lavia e Federica di Martino

Una notte una donna va al commissariato e confessa l’assassinio del marito avvenuto dieci anni prima. Il caso era stato chiuso come suicidio. La donna sostiene di averlo spinto lei giù dal balcone. Tra poco più di un’ora scadranno i termini per riaprire il caso. Leggi di gravità diverse: quella della caduta dei corpi e quella delle coscienze, in una notte di pioggia in Normandia dove c’è un’assassina che vuole essere arrestata e un tutore della legge che si rifiuta di farlo.


Domenica 5 dicembre 2021 ore 21 (prosa)

ARSENICO E VECCHI MERLETTI

Anna Maria Guarnieri e Giulia Lazzarini

Spettacolo dedicato a Mario Monicelli e liberamente ispirato alla sua prima rega teatrale.

Uno scrittore torna a casa dalle sue due zie per raccontare del suo fresco matrimonio, ma scopre che le signore “aiutano” gli inquilini delle loro camere a lasciare il mondo con vino corretto con un miscuglio di veleni... Due tra le più grandi attrici italiane danno una lezione di stile e gioco scenico.


Venerdì 10 dicembre 2021 ore 21 (altri percorsi)

GELSOMINA DREAMS

blucinQue / Fondazione Cirko Vertigo

Il lavoro trae ispirazione dagli aspetti più umani ed emotivi del mondo di Fellini, come la sua relazione con la moglie Giulietta Masina o la sua fascinazione per il mondo soprannaturale. Lo spettatore viene così condotto per mano in una dimensione più profonda, inconscia, sospesa, a tratti spiazzante.


Giovedì 16 dicembre 2021 ore 21 (altri percorsi)

GERSHWIN SUITE / SCHUBERT FRAMES

MM CONTEMPORARY DANCE COMPANY

PRIMA PARTE - SCHUBERT FRAMES Alla musica straordinaria di Franz Schubert Enrico Morelli ha voluto affidare questo lavoro: nessuno meglio del compositore viennese ha saputo interpretare i sentimenti contrastanti d’amore, la tensione, la malinconia, il rimpianto, ma anche la speranza.

SECONDA PARTE - GERSHWIN SUITE Partendo dai migliori brani del compositore George Gershwin, e dalle suggestioni provenienti dalle opere pittoriche di Edward Hopper, Michele Merola ha realizzato Gershwin Suite, mescolando le varie sfaccettature della musica dell’autore.


Lunedì 20 dicembre 2021 ore 21 (altri percorsi)

CONCERTO GOSPEL

Sunshine Gospel Choir

Fondato e diretto da Alex Negro, è da oltre vent'anni il più rappresentativo e uno dei migliori cori di Musica Gospel in Italia. Vincitore del Gospel Jubilee Award come “Migliore coro Gospel italiano distintosi per professionalità ed impegno” e finalista al programma tv Italia's got talent, ha all’attivo otto album e un DVD, e centinaia di concerti in Italia e all’estero, dove si è esibito in chiese, piazze, programmi televisivi, teatri, ovunque con ampio successo di pubblico e di critica.


Sabato 1 gennaio 2022 ore 17 e ore 21 (altri percorsi)

CONCERTO DI CAPODANNO

Orchestra Melos Filarmonica – Istituto di Musica G.Verdi di Asti

Un programma vario che prevede l’esecuzione di musica sia sinfonica che solistica con un sicuro impatto emotivo. In scaletta brani che rappresentano lo spirito del Capodanno, diversificando l’offerta musicale per interessare un pubblico più ampio possibile. Un'importante collaborazione tra due realtà musicali che cercano di migliorare sempre di più sia l’aspetto propedeutico musicale, che quello della produzione, con un organico vario di 42 elementi con archi, fiati, ottoni e percussioni.


Domenica 9 gennaio 2022 ore 21 (prosa)

UN TRAM CHE SI CHIAMA DESIDERIO

Mariangela D’Abbraccio, Daniele Pecci

Il dramma di Tennessee Williams, Premio Pulitzer nel 1947, mette per la prima volta l’America di fronte a temi come il sesso, l’omosessualità, il disagio mentale e i maltrattamenti in famiglia. Nella New Orleans degli anni 40 Blanche, vedova alcolizzata, dopo che le è stata pignorata la casa, si trasferisce della sorella Stella, sposata al rozzo Stanley. Il violento conflitto che si innesca tra lei e l’uomo la porterà alla follia, e a nulla varrà il tentativo di costruire un rapporto salvifico con Mitch, amico di Stanley.


Sabato 15 gennaio 2022 ore 21 (altri percorsi)

GRACES

Silvia Gribaudi

Con i mezzi della danza contemporanea si può, molto seriamente, scherzare su tutto quello che si vuole prendere di mira.

Silvia Gribaudi ha un talento per l’ironia l’autoironia e il sarcasmo, e sa trattare, con mano leggera e forte, le tante contraddizioni sul tema bifronte della “bellezza della bruttezza” e della “bruttezza della bellezza”, che appassiona la nostra società occidentale/globale social-mediatizzata.


Sabato 22 gennaio 2022 ore 21 (prosa)

LISISTRATA

Amanda Sandrelli

Questa riscrittura del testo classico da parte di Ugo Chiti, interpreta la classicità con occhio contemporaneo e insieme rispettoso dell’originale, con una lingua sapida, che sembra fatta apposta per rendere l’originale nella sua interezza, reinterpretando quelle parti rese di difficile comprensione dal tanto tempo trascorso. Una sorta di farsa dove molto si ride, ma che in maniera paradossale e insieme umanissima svela senza falso pudore, tra sghignazzi e continui doppi sensi saporosissimi, i meccanismi perversi dell’irragionevolezza umana.


Domenica 30 gennaio 2022 ore 17 (altri percorsi)

IL GENIO DI VIVALDI

Orchestra Melos Filarmonica

Vivaldi fu uno dei violinisti più virtuosi del suo tempo e uno dei più grandi compositori dell’epoca Barocca, oltre che uno dei musicisti più influenti di sempre. Contribuì significativamente allo sviluppo del concerto, soprattutto solistico, e alla tecnica dell’orchestrazione. Nella sua vastissima produzione di Concerti e Sonate non trascurò l’Opera e la Musica Sacra, influenzando numerosi compositori del suo tempo, incluso Bach.


Domenica 6 febbraio 2022 ore 21 (prosa)

MIRACOLI METROPOLITANI

Carrozzeria Orfeo

Mentre all’esterno le fogne, ormai sature di rifiuti tossici, stanno lentamente allagando la città, gettando la popolazione nel panico e costringendola ad un’autoreculsione forzata in casa, in una vecchia carrozzeria riadattata a cucina specializzata in cibo a domicilio per intolleranti alimentari, si muovono otto personaggi per una storia tragicomica ed amara. Un testo che immagina un futuro possibile, cercando di richiamare alla responsabilità individuale e sociale.


Mercoledì 16 febbraio 2022 ore 21 (altri percorsi)

DECAMEROCK

Massimo Cotto, Mauro Ermanno Giovanardi e Chiara Buratti

Nella lunga notte del rock sono infinite le storie da raccontare: di dannazione, di morte, di bellezza, parabole intrise di destino, magia, demoni e follia. Storie spesso così assurde da non sembrare vere. Decamerock non è solo uno spettacolo di parole e canzoni, di favole a volte spaventose, a volte struggenti. C’è qualcosa di più e di diverso: c’è lo spettro di Nico, femme fatale del rock, e c’è la musica dal vivo, che permettono che tutto possa diventare un canto solo e una storia unica...


Martedì 22 febbraio 2022 ore 21 (prosa)

ORGOGLIO E PREGIUDIZIO

Arturo Cirillo

Arturo Cirillo celebra il mito letterario di Jane Austen e porta per la prima volta a teatro in Italia il suo romanzo più famoso e trasposto “Perché il mondo della Austen dove apparentemente non accade mai nulla di eclatante, abitato per la maggior parte da creature che stanno abbandonando la fanciullezza per diventare ragazze da marito o giovani scapoli da sposare, mi affascina; con tutto il pudore, i turbamenti, le insicurezze, e anche l’orgoglio e i pregiudizi che la giovinezza porta con sé".


Venerdì 4 marzo 2022 ore 21 (altri percorsi)

CONCERTO VERSATILE

Antonella Ruggiero

Voce tra le più versatili e suggestive del panorama italiano, capace di passare dal pop al registro di soprano leggero, negli anni ha assecondato la sua innata curiosità musicale esplorando molti territori: dal Matia Bazar alla Musica Sacra, passando per il jazz, la musica ebraica e quella popolare.


Martedì 15 marzo 2022 ore 21 (prosa)

NON È VERO MA CI CREDO

Enzo Decaro

L’avaro imprenditore Gervanio Savastano vive nel perenne incubo di essere vittima della jettatura. La sua vita è un inferno e vede segni funesti ovunque. Sembra una tragedia ma in realtà è il preambolo di una divertentissima commedia firmata da Peppino De Filippo. Quando sulla soglia del suo ufficio appare Sammaria, un giovane intelligente e preparato in cerca di lavoro, Savastano è subito attratto da un’altra delle sue qualità: la sua gobba...


Sabato 26 marzo 2022 ore 21 (prosa)

COPPIA APERTA QUASI SPALANCATA

Chiara Francini e Antonio Zavatteri

Una favola tragicomica che racconta cosa vuol dire stare in coppia, Dario Fo e Franca Rame descrivono le diverse situazioni in modo perfetto, con toni divertenti ma anche drammatici e raccontano le differenze tra psicologia maschile e femminile.


Venerdì 1 aprile 2022 ore 21 (prosa)

NEANCHE IL TEMPO DI PIACERSI

Marco Falaguasta

Falaguasta si cimenta con uno storytelling satirico impietoso verso la nostra società. Il risultato è un racconto divertente e arguto che diventa una cronaca dei nostri tempi nella quale ognuno di noi può riconoscersi. Si ride molto ma ci sono anche momenti teneri nei quali Marco mette a nudo la sua fragilità e il suo sentirsi inadeguato.

Il titolo allude a come ci si approccia con facilità sui social, senza corteggiamento, e alle incomprensione che spesso scaturiscono tra diverse generazioni.


Sabato 9 aprile 2022 ore 21 (prosa)

NON MI PENTO DI NIENTE

Beppe Rosso, Lorenzo Bartoli, Annamaria Troisi

Csaba Székely, giovane e pluripremiato autore romeno, in questo testo di recentissima scrittura ci propone un susseguirsi di fatti che coinvolgono un ex colonnello della famigerata polizia segreta del regime comunista, contattato e ricattato dai nuovi servizi di sicurezza. Si intrecciano vicende e nefandezze del passato con un presente ancora segnato, ma anche la possibilità di riscatto.


Giovedì 21 aprile 2022 ore 21 (altri percorsi)

UNO NESSUNO CENTOMILA

Enrico Lo Verso

Dal più celebre dei testi di Pirandello, la storia di un uomo che sceglie di mettere in discussione la propria vita, a partire da un dettaglio minimo, insignificante, una banale osservazione su un difetto fisico. Le cento maschere della quotidianità lasciano il posto alla ricerca del sé autentico, vero, profondo.

Abbandonare i centomila per cercare l’uno a volte può significare fare i conti con il nessuno. Ma forse è un prezzo che conviene pagare pur di assaporare la vita.


Venerdì 29 aprile 2022 ore 21 (altri percorsi)

DIAVOLI STORTI

Marcello Murru in concerto

Presentazione del disco “Diavoli storti” del cantautore sardo Marcello Murru, acclamato dalla critica, con uno stile che naviga nell’universo di Ciampi, sguazza crepuscolare nella provincia italiana di Conte e ferma il tempo nella Roma dei quartieri di Sandro Penna.


A questo già ricco programma si aggiunge una serie di appuntamenti “extra”:

Sabato 30 ottobre 2021 ore 21 Spazio Kor (fuori abbonamento)

LINCOLN, L’ULTIMO GIORNO

Accademia Perosi

Sul palco una voce recitante, un soprano, due violini, un violoncello, un contrabbasso e un pianoforte. Un diario di guerra, un breve racconto storico, una piccola biografia, un melologo drammatico in cui il racconto di un giornalista evoca personaggi, battaglie ed eroi della guerra civile americana.


Sabato 6 novembre 2021 ore 21, Domenica 7 novembre ore 17, Teatro Alfieri (fuori abbonamento)

SOLO. THE LEGEND OF QUICK-CHANGE

Arturo Brachetti

Brachetti torna in scena per la quinta stagione con uno spettacolo di cui è l’unico protagonista, e lo fa partendo da Asti, prima data italiana: un grande as-SOLO in cui presenta 60 nuovi personaggi e il meglio delle discipline artistiche in cui eccelle, come ombre cinesi, chapeaugraphie, sand painting e laser design. Lo spettacolo, in tour internazionale, è stato applaudito finora da 450.000 spettatori in 400 repliche, di cui numerosi sold-out.


Venerdì 12 novembre 2021 Spazio Kor ore 21 (fuori abbonamento)

LA BALLATA DEI MENDICANTI (prima nazionale)

Casa del Teatro 3 - L’Arcoscenico

Sergio Danzi, Ileana Spalla e Lorenzo Morra portano in scena la storia di un popolo affamato che sopravvive come può, ispirata a “L’opera da tre soldi” di Brecht.


Domenica 12 dicembre 2021 ore 17 (fuori abbonamento)

CONCERTO

Erika Grimaldi

Considerata tra le nuove più affermate realtà del teatro d'opera a livello internazionale, Erika Grimaldi presenta una selezione di arie d’opera, operetta e canzoni della tradizione italiana.


Domenica 20 marzo 2022 ore 17 (fuori abbonamento)

L’ILLUSIONISTA

Luca Bono

Torna al Teatro Alfieri a grande richiesta il talento magico più interessante della sua generazione, interprete del nuovo illusionismo, coinvolgente e contemporaneo, già Campione Italiano di Magia all’età a soli 17 anni e successivamente laureato a Parigi con il Mandrake d’Or, riconosciuto come l'Oscar della magia.

Inoltre verrà annunciata quanto prima la nuova data dello spettacolo fuori abbonamento TANGO FATAL di Tango Company.

INFORMAZIONI DI BIGLIETTERIA

Abbonamento a 15 spettacoli (con 10 spettacoli di prosa obbligatori) Platea/Barcacce/Palchi 240 euro, Loggione 165 euro

Abbonamento a 10 spettacoli Platea/Barcacce/Palchi 170 euro, Loggione 120 euro

Abbonamento a 5 spettacoli: Platea/Barcacce/Palchi 90 euro, Loggione 65 euro

Biglietti singoli: Platea/Barcacce/Palchi 22 euro, Loggione 17 euro


Spettacoli fuori abbonamento:

Giorgio Conte “Bagni Arcobaleno”, intero 22 euro, ridotto 15 euro per abbonati alla stagione, clienti Banca di Asti e lettori della rivista Astigiani

Accademia Perosi “Lincoln, l’ultimo giorno”, I settore 15 euro, II settore 10 euro, ridotto under 30 5 euro, ridotto under 12 1 euro (per prenotazioni: www.accademiaperosi.org tel. 015 29040)

Arturo Brachetti “Solo, The Legend of Quick Change”, 40 euro platea/barcacce/palchi (ridotto 32 euro per abbonati/over 65), 25 euro loggione (ridotto 20 euro)

Casa del Teatro 3 – L’Arcoscenico “La ballata dei mendicanti”, posto unico 10 euro

Balletto di Milano “Lo Schiaccianoci”, biglietti in via di definizione

Erika Grimaldi in concerto, posto unico 10 euro

Luca Bono “L’illusionista” posto unico 25 euro, ridotto 18 euro per abbonati e over 65


Prenotazione abbonamenti:

Abbonamenti a 15 spettacoli (per abbonati passata stagione) dal 26 al 29 ottobre. Obbligatoria prenotazione telefonica per concordare l’appuntamento in biglietteria per rinnovo abbonamento, chiamando i numeri 0141/399057-399040 dal martedì al venerdì con orario 10-14. È possibile acquistare un massimo di 4 abbonamenti a testa;

Abbonamenti a 15 spettacoli per nuovi abbonati dal 2 al 5 novembre;

Abbonamenti a 10 e a 5 spettacoli (per nuovi e vecchi abbonati) dal 9 al 19 novembre.

Vendita singoli biglietti a partire dal 23 novembre. Prevendita biglietti “Bagni Arcobaleno” già aperte, prevendite per Arturo Brachetti “Solo” a partire dal 19 ottobre.

Per informazioni Tel. 0141/399057 - 399040

www.comune.asti.it - www.teatroalfieriasti.it

Dal 23 novembre prenotazioni online su www.allive.it

Per accedere al teatro è necessaria la certificazione verde COVID-19 salvo nuove indicazioni o disposizioni.

La stagione è resa possibile anche quest’anno grazie alla preziosa collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo, oltre che al contributo di Regione Piemonte, MIBAC, Fondazione Cassa di Risparmio e Banca di Asti. 

Comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium