/ Attualità

Attualità | 22 marzo 2023, 07:30

Inaugurato il nuovo Centro Antifrode di Poste Italiane: tecnologia al servizio della sicurezza finanziaria

La struttura dovrà garantire la sicurezza delle transazioni effettuate degli oltre 12.800 uffici postali, online e tramite carte di pagamento

Inaugurato il nuovo Centro Antifrode di Poste Italiane: tecnologia al servizio della sicurezza finanziaria

Poste Italiane ha inaugurato a Roma il nuovo Centro Antifrode, alla presenza di alti dirigenti, funzionari e autorità. Il centro ha il compito di garantire la sicurezza delle transazioni effettuate negli oltre 12.800 uffici postali sul territorio nazionale, online e tramite carte di pagamento, operazioni di eCommerce e il ramo assicurativo di Poste Vita.

Con oltre 100 esperti in sicurezza finanziaria e cybersecurity, insieme a neo-laureati provenienti dalle migliori università italiane, il centro adotta le tecnologie più avanzate per gestire le attività fraudolente e prevenire le operazioni sospette. Il centro si propone di elevare il livello di sicurezza delle attività finanziarie di Poste Italiane e di potenziare gli strumenti di tutela dei cittadini contro le frodi e le attività illegali.

L'amministratore delegato di Poste Italiane, Matteo Del Fante, ha dichiarato che il nuovo centro eleva le capacità antifrode dell'azienda e testimonia l'approccio innovativo di Poste Italiane alla sicurezza. Il centro è unico in Italia, con il suo avanzato modello operativo integrato, che aumenta efficacemente le capacità di prevenzione dell'azienda di fronte al crescente numero di transazioni fisiche e digitali. Il centro è anche una pietra miliare nella cultura della sicurezza dell'azienda, che protegge i clienti di Poste Italiane da minacce criminali sempre più aggressive.

Il centro ha gestito oltre un milione di segnalazioni nel 2022, sventando tentativi di frode per circa 50 milioni di euro. Nel segmento delle carte di pagamento, le misure di prevenzione hanno portato a una riduzione del 50% degli eventi fraudolenti che hanno interessato i clienti di Poste Italiane, contrariamente all'aumento del 90% registrato a livello globale nello stesso periodo. Nei primi mesi del 2023, il centro ha gestito 6.200 casi relativi alle attività di Poste Vita, riuscendo a prevenire attività fraudolente per valori significativi.

Poste Italiane serve ogni anno circa 35 milioni di clienti, 20 milioni dei quali si impegnano in modo digitale, con circa 2,5 miliardi di transazioni all'anno, per un valore di circa 200 miliardi di euro. Inoltre, l'azienda detiene quasi il 10% del mercato dell'acquiring in Italia, con quasi cinque milioni di sistemi POS.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Telegram Segui il nostro giornale anche su Telegram! Ricevi tutti gli aggiornamenti in tempo reale iscrivendoti gratuitamente. UNISCITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium