/ Sport

Sport | 12 ottobre 2020, 07:00

Pochi giorni all'arrivo ad Asti del Giro d'Italia. Venerdì 23 ottobre l'arrivo della Morbegno-Asti

Diverse le iniziative di avvicinamento, lunedì saranno donate dalla Idem due biciclette alla Banca del Dono

Pochi giorni all'arrivo ad Asti del Giro d'Italia. Venerdì 23 ottobre l'arrivo della Morbegno-Asti

Poco più di una decina di giorni alla tappa astigiana del 103° Giro d’Italia.

Sono diverse le iniziative di avvicinamento messe in calendario dal Comitato di Tappa, in collaborazione con varie “realta’ territoriali”, istituzionali e commerciali.

 4000 magliette tecniche

La Banca di Asti, main sponsor del Giro d’Italia ad Asti, dopo aver  messo a disposizione del Comitato di Tappa sponsorizzazione e 4.000 magliette tecniche (ovviamente rosa, personalizzate anche con il proprio logo), ha promozionato l’evento attraverso le proprie filiali, omaggiando la clientela con le T-shirt celebrative.

Le colorate vetrine e la raccolta speciale

250 vetrine Ascom (e non solo) stanno da qualche giorno colorando la città. I negozi e bar coinvolti hanno ricevuto materiale promozionale: stampa, maglietta, pubblicazione ufficiale forniti dal Comitato di Tappa e la locandina personalizzata.

Le vetrine verranno fotografate e le immagini faranno parte di una “raccolta speciale” che verrà publicata sui profili facebook e instagram di Confcommercio , riservando una “sorpresa” per quelle che prenderanno più like.

Anche i bus accompagneranno il Giro

Sui Bus cittadini dell’Asp hanno trovato nel frattempo posto le locandine a promozione dell’evento.

Nella mattinata di venerdì 23 ottobre una ventina di giornalisti delle più importanti “testate” al seguito del Giro saranno ospiti della Cantina Braida di Giacomo Bologna a Rocchetta Tanaro per una breve visita. Per poi spostarsi per la merenda sinoira al Braida Wine Resort.

L'Asta intratterrà il pubblico

Per una dozzina di minuti, sarà il “Gruppo dell’Asta” presieduto da Gianfranco Castaldo, ad intrattenere sulla linea del traguardo, due ore prima dell’arrivo dei corridori (previsto tra le 16,15 e le 16,45 davanti al Palazzo della Provincia) il pubblico astigiano, per forza di cose in numero ridotto nel rispetto della normative anticovid.

Un' esibizione con una trentina di elementi,  prestigioso “biglietto da visita del Palio nel Mondo”. Il tutto nel segno della spettacolarità e del rispetto del protocollo Covid indicato dalla FISB.

La pinta di sport del FuoriLuogo

Altra iniziativa quella messa in calendario da Davide Chicarella per l’ormai “storico” Pinta di Sport del Fuori Luogo di Via Govone. Alle 19,15 di venerdì 23 ottobre, subito dopo la conclusione della Morbegno-Asti, ci sarà il “Processo alla tappa astigiana” con la presenza di Matilde Vitillo, alcuni dei Componenti il Comitato di Tappa ed un paio di importanti “firme” giornalistiche al seguito del Giro.

Lunedì 19 ottobre saranno donate le 2 biciclette Idem alla Banca del Dono con l’annunciata presenza di Antonella Nigro amministratore delegato Idem, e dell’assessore ai Servizi Sociali, Mariangela Cotto.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium